Stella Azzurra batte la Virtus Roma 58-55 ed è Campione d’Italia U18

In finale derby capitolino che ha visto primeggiare la formazione di via Flaminia. Terza classificata la Grissin Bon Reggio Emilia, battuta la Mens Sana Basketball Academy 71-67.

Stella Azzurra batte la Virtus Roma 58-55 ed è Campione d’Italia U18

Montecatini Terme. Stella Azzurra, e sono otto. La squadra di coach Germano D’Arcangeli ha sconfitto la Virtus Roma per 58-55, conquistando così il titolo di Campione d’Italia Under 18 Eccellenza 2018. Salgono a quota 8 gli Scudetti vinti dagli stellini in appena quattro anni. Bis stagionale dopo la vittoria in Under 15 Eccellenza. L’Accademy dà i propri frutti, anche se, per come è impostata, arricchisce le casse della società ma impoverisce il vivaio del basket italiano.

Partita dalla grande intensità e dalle mille emozioni, con la Stella sempre avanti ma mai capace di dare il colpo del ko ad una attentissima Virtus Roma. La squadra di coach Bizzozi ha continuato a crederci arrivando all’ultimo possesso con il tiro del pareggio. La preghiera di Mouaha (migliore dei suoi con 23 punti) non ha centrato però il bersaglio, e così è esplosa la festa della Stella Azzurra. Indiscusso MVP della gara Paul Eboua, autore di 23 punti e 21 rimbalzi.

Le parole di Germano D’Arcangeli, coach dei Campioni d’Italia e votato dai colleghi miglior allenatore della manifestazione: ”E’ stata una stagione fantastica che ci ha portato a giocare tante partite in tanti posti, tanto di tutto. Qualche settimana fa a Roseto, oggi qui. I ragazzi in campo meritano queste soddisfazioni per il lavoro che fanno in campo. Io dedico questo Scudetto alla mia famiglia e al back office, tutto lo staff che è dietro le quinte ma che è fondamentale per la nostra società. I gesti atletici, le giocate di talento hanno contraddistinto una finale fra due squadre che si conoscono molto bene”. Poco da recriminare per coach Stefano Bizzozi: “Non è stata una partita bella nel senso tecnico del termine ma molto combattuta, merito alla Stella Azzurra che ha condotto la gara dall’inizio, noi siamo un po’ corti nelle rotazioni e abbiamo pagato anche la stanchezza.”

Sul gradino più basso del podio è salita la Grissin Bon Reggio Emilia, grazie alla vittoria nella Finale per il terzo posto sulla Mens Sana Basketball Academy  per 71-67.

Nel quintetto dimostra come questo torneo sia ormai dominato da giocatori stranieri. Invece di festeggiare, la FIP dovrebbe seriamente pensare come fare ad evitare il totale svuotamento dei vivai. Certo, se lo ius soli diventasse una realtà, allora il basket italiano potrebbe sperare, tra qualche anno, di tornare trionfalmente ai vertici. Ma finché questo giocatori non potranno mai indossare la maglia delle Nazionali, allora la loro glorificazione (cos’altro è il “quintetto ideale”) non fa altro che lasciare ai margini i giocatori italiani, demoralizzati dal lunghe attese in panca o in tribuna: Cosimo Costi (Mens Sana Basketball Academy), Paul Herman Eboua (Stella Azzurra Roma), Aristide Mouaha Tcheussi (Virtus Roma), Russel Tchewa Tchamadeu (Grissin Bon Reggio Emilia), Dalph Adem Panopio (Stella Azzurra Roma).

Miglior allenatore: Germano D’Arcangeli (Stella Azzurra Roma).

La cronaca: Non è stato semplice battere una splendida Virtus Roma capace di risalire dal -10 avendo anche il tiro del possibile pareggio. A vincere è stata però la squadra di coach D’Arcangeli trascinata da un monumentale Paul Eboua che chiude la Finale con 23 punti e 21 rimbalzi.
Il basket romano trasloca per un pomeriggio al PalaTerme di Montecatini, Stella Azzurra e Virtus Roma si giocano il tricolore Under 18 in un match appassionante: i due precedenti in stagione sorridono alla squadra di coach Bizzozi, unica in Italia in grado di battere la Stella Azzurra poi perfetta sia all’Interzona che in questa Finale Nazionale. E’ un derby capitolino quasi inedito a questi livelli, l’ultimo precedente tra due laziali in una finale scudetto giovanile risale al 2005 nella categoria U14 con la sfida tra Eurobasket e Stelle Marine. Dopo i primi minuti con le due squadre comprensibilmente contratte, si sciolgono i due attacchi che mettono in mostra ottime individualità con i bei canestri di Eboua e Panopio da una parte, Mouaha e Fokou dall’altra (10-10).
Le difese, marchio di fabbrica per entrambe le romane, alternate a uomo e zona, sono protagoniste in questa prima metà di gara, con i due attacchi che faticano a realizzare. E’ la Stella Azzurra la prima ad allungare sul 28-19 grazie al solito splendido lavoro di Eboua sotto i tabelloni e alle triple di Panopio (13 punti per lui, finirà con 17). La reazione della Virtus Roma arriva nel finale di tempo con Mouaha (13 anche per lui, metà del fatturato di squadra) e Di Simone dal perimetro, 30-26 e derby equilibrato come da previsioni.
Coach Bizzozi ordina la box and one con marcatura fissa su Panopio, vera spina nel fianco della difesa virtussina, con la Stella Azzurra sempre a condurre sul 38-32. Fokou dà spettacolo con un paio di stoppate ad altezze impossibili, e si mette al lavoro anche in attacco trovando 4 punti consecutivi che riportano la Virtus Roma ad un solo possesso di distanza (42-41). Non cambia però la testa del match, perché la squadra di coach D’Arcangeli chiude con un’altra fiammata il terzo periodo e resta davanti grazie ad Eboua (già 16 punti e 11 rimbalzi per lui) e Donadio, 46-41 all’ultimo mini-riposo.
Una devastante schiacciata di Eboua apre l’ultima frazione con la Stella Azzurra che prova ad allungare (48-41) riuscendo ad avere supremazia nella battaglia a rimbalzo grazie al suo lungo camerunense. La Virtus Roma pur tirando con meno del 20% da 3, riesce lo stesso a tenersi in piedi sotto di 6 punti a 5 minuti dal termine (51-45). Coach D’Arcangeli continua però ad avere un Eboua in più nel motore, l’ennesima schiacciata in tap in del lungo stellino porta il distacco tra le due squadre per la prima volta in doppia cifra (55-45) con poco più di 3 minuti da giocare.
Mouaha e Fokou non vogliono alzare bandiera bianca e riportano la Virtus ancora sul -5 (55-50) con 2 minuti sul cronometro, la Stella Azzurra non la chiude e vede gli avversari tornare sul -3 con lo splendido gioco a due Mouaha-Fokou che porta il lungo alla schiacciata (55-52 ultimo minuto). La giocata più pesante della Finale porta la firma di Panopio, suo il rimbalzo d’attacco con fallo subito e conseguente 2/2 ai liberi che regala alla Stella Azzurra il 57-52 a 21’’ dalla sirena, dando un colpo concreto alle speranze della Virtus Roma. Finale che però non vuole saperne di finire perché Taddeo con un canestro e fallo riapre ancora tutto (57-55 a 18’’ dalla fine). Donadio mandato in lunetta segna solo il secondo tiro libero (58-55) e la Virtus Roma ha l’ultimo possesso per il possibile overtime. Il tiro di Mouaha però non entra e la Stella Azzurra può così laurearsi campione d’Italia per la categoria Under 18, secondo Scudetto stagionale dopo quello degli Under 15.

STELLA AZZURRA – PALL. VIRTUS ROMA 58 – 55 (13-12, 30-26, 46-41, 58-55)

STELLA AZZURRA: Drocker 2 (1/4, 0/3), Panopio* 17 (4/15, 2/9), Ianelli* 5 (2/6 da 2), Pene’* 4 (1/10, 0/1), Colussa, Sebastianelli NE, Mabor NE, Grillo NE, Romano NE, Eboua* 23 (8/15 da 2), Donadio 7 (3/9, 0/4), Digno*. All. D’Arcangeli

Tiri da 2: 19/59 – Tiri da 3: 2/19 – Tiri Liberi: 14/18 – Rimbalzi: 53 22+31 (Eboua 21) – Assist: 4 (Drocker 1) – Palle Recuperate: 8 (Panopio 2) – Palle Perse: 8 (Squadra 2)

PALL. VIRTUS ROMA: Di Simone* 3 (0/5, 1/4), Sanvitale, Frascolla NE, Di Paolo 2 (1/2, 0/4), Mouaha Tcheussi* 23 (5/8, 3/13), Chelini NE, Okereke* 7 (3/6 da 2), De Marchi NE, Garavana NE, Papa, Fokou Ngnoudie* 14 (7/8, 0/1), Taddeo* 6 (1/5, 1/4). All. Bizzozi

Tiri da 2: 17/34 – Tiri da 3: 5/28 – Tiri Liberi: 6/9 – Rimbalzi: 41 11+30 (Mouaha Tcheussi 10) – Assist: 7 (Taddeo 3) – Palle Recuperate: 4 (Mouaha Tcheussi 2) – Palle Perse: 13 (Di Paolo 4)

Arbitri: Bartolomeo A., Morassutti A., Valleriani D.

Albo d’Oro
2018 Stella Azzurra Roma
2017 Unipol Banca Virtus Bologna
2016 Umana Reyer Venezia
2015 Stella Azzurra Roma
2014 Assigeco Casalpusterlengo
2013 Unipol Banca Virtus Bologna
2012 Virtus Pall. Bologna
2011 Benetton Treviso
2010 UGF Banca Virtus Bologna
2009 Benetton Treviso
2008 Montepaschi Mens Sana Siena
dal 2008 al 2015 campionato denominato Under 19 Eccellenza

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.