Stella Azzurra Roma campione d’Italia 2015 Under 19 Eccellenza

Partita equilibrata e contrassegnata dallo scontro tra i due talenti Moretti (Pistoia) e La Torre (Stella Azzurra). Alla fine ha prevalso il collettivo della squadra di Roma. Biella batte Casalpusterlengo nella finale per il 3°/4° posto.

Stella Azzurra Roma campione d’Italia 2015 Under 19 Eccellenza

La Stella Azzurra Roma conquista il titolo di Campione d’Italia Under 19 Eccellenza battendo 61-60 Pistoia Basket 2000 al Pala Ruffini di Torino. Il trofeo intitolato alla memoria di Giancarlo Primo torna nella Capitale a distanza di 39 anni dalla vittoria del Basket Roma, mentre per la squadra di coach Germano D’Arcangeli si tratta del primo titolo di categoria: “Siamo contenti – spiega D’Arcangeli – per molti motivi. Per aver battuto una squadra forte come Pistoia, e ne approfitto per fargli i complimenti e perché siamo cresciuti gara dopo gara. Abbiamo giocato una delle partite più belle di queste Finali e abbiamo mostrato tutta la forza di gruppo, che riusciamo a parlare la stessa lingua, respire allo stesso modo e che le nostre sono affinità vere”.
Partita in equilibrio per tre quarti, ma il punteggio basso del primo tempo evidenzia due formazioni che avevano più paura di sbagliare (e di errori ne abbiamo visti tanti) più che voglia di vincere. Il terzo quarto, alla ripresa dell’intervallo lungo, è il momento della svolta per i capitolini, che partendo da -2 riescono a chiudere con un +4. Pistoia appare troppo legata alla fantasia di Moretti, mentre dall’altra parte La Torre riesce ad essere meno fondamentale per il gioco dei propri compagni di squadra. Appare un controsenso, ma nella sostanza il ruolo della guardia stellina nell’economia di gioco è la chiave di volta di tutta la partita. Pistoia riesce in alcuni momenti a bloccare La Torre, ma non gli altri terminali offensivi a cominciare da un Tommaso Guariglia che, pur chiudendo come miglior marcatore, in alcuni momenti è disarmante per gli errori sotto canestro.
Il livello tecnico complessivo della partita si alza nel quarto quarto, quando paradossalmente la palla dovrebbe scottare e le percentuali diminuire. E’ invece il momento del miglior basket per entrambe le franchigie, che chiedono aiuto alle rispettive panchine con il contagocce e si affrontano in un duello “rusticano” in cui le difese spesso latitano. Ma è proprio l’intensità difensiva che permette alla Stella Azzurra di prendere il break decisivo e conservarlo, anche se con affanno, fino all’ultimo minuto. Pistoia non si arrende e in un finale al cardiopalma riesce a riportarsi sotto fino al meno -1 (60-61) grazie a due liberi di Della Rosa a 5 secondi dalla fine. L’arrembaggio dei toscani si conclude però con un nulla di fatto. Sulla rimessa finale i capitolini evitano di subire fallo, il tempo scade e la formazione romana può festeggiare la conquista dello Scudetto.
Tommaso Guariglia della Stella Azzurra è il miglior marcatore della Finale con 17 punti. Nella Finale per il terzo e quarto posto Banca Sella Biella si è imposta 80-57 sull’Assigeco Casalpusterlengo.

Officine Fattori Pistoia – Stella Azzurra Roma 60-61 (17-14, 11-12, 10-16, 22-19)
Officine Fattori Pistoia: Taflaj 2 (0/1, 0/1), Della Rosa 5 (1/4 da tre), Mastellari 10 (0/1, 3/7), Ianuale 5 (1/2, 1/4), Moretti 16 (2/4, 3/6), Divac, Di Pizzo, Severini 14 (6/12), Bianchi 5 (1/1, 1/2), Cuccarese 3 (0/4, 1/1) N.E.: Giusti, Colombo. Allenatore Cristiano Biagini
Tiri Liberi: 10/14 – Rimbalzi: 39 25+14 (Severini 20) – Assist: 18 (Della Rosa 7)

Stella Azzurra Roma: Palsson 6 (0/2, 2/3), Da Campo, Savoldelli 0 (0/2, 0/1), La Torre 16 (6/9, 1/5), Radonjic 2 (1/3), Guariglia 17 (7/15), Bucarelli 12 (3/8, 0/1), Trapani 2 (1/2, 0/1), Cacace 6 (3/12, 0/1), Ulaneo 0 (0/1), Masciarelli N.E.: Antonaci. Allenatore: Germano D’Arcangeli
Tiri Liberi: 10/17 – Rimbalzi: 26 18+8 (Radonjic 8) – Assist: 11 (La Torre, Radonjic, Bucarelli 3) – Cinque Falli: Guariglia 

Finale 3° posto
Banca Sella Biella – Assigeco Casalpusterlengo 80-57 (19-14, 13-20, 17-14, 31-9)
Banca Sella Biella: Mamukelashvili 1 (0/1 da tre), Sasso 0 (0/3), Dello Iacovo 13 (5/7, 1/3), Calabrese 16 (6/8), Pavone 4 (0/2), Blotto 3 (0/1, 1/5), Gatti 9 (4/7), Pollone 13 (3/4, 2/5), Chiavassa 2 (1/4, 0/1), Dine Ouro Bagna 10 (5/9), Anthony Delroy Weatle 9 (3/4, 0/2), Massone 0 (0/1 da tre). Federico Danna.
Tiri Liberi: 14/23 – Rimbalzi: 37 27+10 (Calabrese 7) – Assist: 16 (Calabrese 5)

Assigeco Casalpusterlengo: Del Vescovo 2 (0/2 da tre), Costa 2 (1/1), Sgorbati 5 (0/7, 1/1), Villani, Milojevic 13 (5/8, 0/1), Gallinari 11 (2/5, 2/5), Diouf 6 (2/4), Brigato 5 (2/4, 0/1), Maspero 3 (0/1, 1/2), Maghet 5 (1/3, 1/5), Fontana 4 (2/3) N.E.: Rossato. Allenatore Marco Andreazza.
Tiri Liberi: 12/14 – Rimbalzi: 26 23+3 (Milojevic 9) – Assist: 14 (Sgorbati 5)

 Miglior quintetto della manifestazione:
Valerio Costa (Assigeco Casalpusterlengo)
Andrea La Torre (Stella Azzurra)
Riccardo Rossato (Assigeco Casalpusterlengo)
Alexander Mamukelashvili (Banca Sella Biella)
Luca Severini (Officine Fattori Pistoia )

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.