Storico titolo mondiale Pentathlon Junior per Daniele Colasanti

Dominio azzurro in Ungheria con anche il bronzo di Cicinelli e il successo di squadra. Italia guida il medagliere con 3 ori, 2 argenti e 1 bronzo.

Storico titolo mondiale Pentathlon Junior per Daniele Colasanti
Dominio azzurro a Szekesfehervar, Ungheria, in occasione della finale maschile del Campionato del Mondo Junior 2017 di Pentathlon. E’ stata una giornata straordinaria per i colori azzurri con Daniele Colasanti che si è laureato campione del mondo con 1440 punti, Matteo Cicinelli ha vinto il bronzo con 1431 punti e l’Italia, grazie anche all’11° posto di Gianluca Micozzi (1410 punti), ha vinto il titolo iridato a squadre con 4281 punti. Risultati che, sommati a quelli dei giorni precedenti, mettono l’Italia al 1° posto del medagliere del Mondiale Junior. Colasanti risulta il primo campione del mondo junior italiano di sempre. Una vittoria storica, dunque, per il 21enne pentatleta nato a Roma che, dopo il bronzo nella staffetta maschile ai Mondiali 2016 è riuscito quest’anno a salire sul gradino più alto del podio nella gara individuale e in quella a squadre. Per Cicinelli, invece, si tratta del secondo oro, dopo quello nella staffetta mista dello scorso anno, e della terza medaglia iridata con il bronzo individuale. Per Micozzi, infine, si tratta della seconda medaglia, dopo il bronzo conquistato lo scorso anno nella staffetta maschile.

Colasanti ha chiuso la prova di nuoto in 2:09.16 (292 punti), piazzandosi al 22° posto. Il round robin di scherma ha visto l’azzurro conquistare 226 punti (21v-14s), nel bonus round ha conquistato 4 punti e con 522 punti totali è 8°. Nell’equitazione ha ottenuto 293 punti, risalendo al 2° posto con 815 punti. Infine nel laser run, l’azzurro ha chiuso in 11:15 (625 punti). Cicinelli ha chiuso la prova di nuoto in 2:03.01 (304 punti), piazzandosi al 3° posto. Il round robin di scherma ha visto l’azzurro conquistare 220 punti (20v-15s), nel bonus round non ha conquistato punti e con 524 punti totali è 6°. Nell’equitazione ha ottenuto 286 punti, risalendo al 3° posto con 810 punti. Infine nel laser run, l’azzurro ha chiuso in 11:19 (621 punti). Micozzi ha chiuso la prova di nuoto in 2:14.67 (281 punti), piazzandosi al 34° posto. Il round robin di scherma ha visto l’azzurro vincere la prova con 250 punti (25v-10s), nel bonus round non ha conquistato punti e con 531 punti totali è 4°. Nell’equitazione ha ottenuto 279 punti, risalendo al 3° posto con 810 punti. Infine nel laser run, l’azzurro ha chiuso in 11:40 (600 punti).

Quarto posto invece per la staffetta mista, composta da Irene Prampolini e Matteo Cicinelli che ha sfiorato il podio con 1419 punti, a soli 3 secondi dal bronzo. L’Italia, comunque, vince il medagliere della rassegna iridata con 3 ori, 2 argenti e 1 bronzo.

L’oro è stato vinto dalla staffetta russa (Fralcova-Matveev) con 1466 punti, l’argento dalla staffetta ungherese (Varga-Regos) con 1426 punti, il bronzo da quella francese (Riff-Mourcia) con 1422 punti.

Risultati completi su uipmworld.org.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.