Tata Steel Chess, nel giorno dei pareggi spunta Caruana

Tata Steel Chess, nel giorno dei pareggi spunta Caruana
Tata Steel Chess, Fabiano Caruana,

Fabiano Caruana in occasione dell’incontro con la cinese Hou Yifan

Nel giorno dei pareggi al Tata Steel Chess, Fabiano Caruana vince e risale al quarto posto. Domani riposo, si riprende venerdì. Fabiano Caruana vince dopo una difficile partita – ancora una volta ha giocato molto lentamente e nella fase cruciale a corto di tempo ha rischiato di sbagliare – e grazie ai rapidi pareggi degli altri giocatori risale in classifica, riagganciando il quarto posto dopo che nella giornata di ieri aveva collezionato uno sbiadito pareggio contro la cinese Hou Yifan. Anche in quel caso si è ripetuto il copione che l’italo americano ormai recita in ogni turno: Fabiano si portava in vantaggio, poi sciupava a causa del poco tempo e rischiava la sconfitta, ma la cinese non trovava la giusta strategia e la partita finiva in parità.
Oggi il torneo olandese si è spostato da Wijk aan Zee a L’Aia e alcuni dei protagonisti non sembrano aver gradito, tanto che ben quattro delle sette partite in programma sono finite con un pareggio in meno di due ore.
Questo ha avvantaggiato Fabiano Caruana, ultimo a finire dopo 4 ore e mezza di gioco, che grazie al successo su Jobava è risalito al quarto posto.
La classifica vede Carlsen nettamente primo con 7.5 (il pareggio di oggi ha interrotto una striscia vincente di sei successi), seguito a un punto (6.5) da Vachier –Lagrave e da Wesley So. Poi con 6 punti ci sono Caruana, Ivanchuk, Ding Liren e Giri. Seguono Radjabov e Woitaszek 5, Aronian 4.5, Van Wely 3.5, Hou Yifan e Saric 3, Jobava 1.5.
Domani ultima giornata di riposo, si riprende venerdì per il ‘rush’ finale. Caruana giocherà con Radjabov, poi con Ivanchuk e infine con Vachier –Lagrave. Ci sono ancora buone possibilità di vedere l’azzurro (a proposito, ha rinnovato l’accordo con FSI e pertanto giocherà per il tricolore anche nei prossimo anni, siamo in attesa dei dettagli dell’accordo) protagonista, anche se il gioco d’attacco di Fabiano in alcuni casi appare come una “fuga in avanti” di posizioni complesse.

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.