Da lunedì 2 a sabato 7 agosto sarà il momento della canoa velocità ai Giochi Olimpici di Tokyo. Teatro delle sfide in acqua piatta sarà il campo gara del Sea Forest Waterway, nella baia della capitale giapponese. Saranno 51 le nazioni partecipanti, il numero più alto da Pechino (50), per un totale di 249 atleti, nell’edizione che ha raggiunto la parità di genere nelle discipline con l’inserimento del C1 200 e C2 500 femminile al posto del K2 200 e C1 200 maschile.

L’Italia schiera quattro atleti che prenderanno parte a cinque gare e a guidare il gruppo azzurro ci sarà il direttore tecnico Oreste Perri, alla sua decima olimpiade come atleta e allenatore, coadiuvato dal tecnico federale Stefano Loddo.

A rompere il ghiaccio sarà la triestina Francesca Genzo (Fiamme Azzurre) che ha ottenuto il pass per i Giochi lo scorso maggio. Alla sua prima esperienza a cinque cerchi gareggerà anche nel K1 200 e 500 metri. Sarà in corsia il 2 agosto alle ore 2.30 in Italia (9.30 ora locale) nella prima batteria del K1 200, specialità dominata dalla campionessa neozelandese, Lisa Carrington, medaglia d’oro a Londra e a Rio. Sorvegliata speciale anche la polacca Marta Walczkiewicz, argento a Rio e habitué del podio mondiale.

Anche Samuele Burgo sarà in acqua lunedì nelle batterie del K1 1000 metri in programma alle ore 3.29 in Italia (10.29). Il 23nne siracusano dovrà vedersela contro i big della disciplina come il campione iridato in carica, l’ungherese Balint Kopasz, il portoghese Fernando Pimenta e l’argento di Rio, il ceco Josef Dostal. Burgo farà inoltre coppia con Luca Beccaro, 23enne di Monselice (PD), con il quale ha conquistato il pass olimpico nel K2 1000 metri ai mondiali di Szeged 2019. Un coppia di giovani atleti, entrambi all’esordio olimpico, che raccoglie l’eredità di una barca storica che ha portato la canoa italiana sul tetto del mondo. La barca doppia sarà protagonista mercoledì 4 agosto alle ore 4.30 (11.30) nelle batterie.

Manfredi Rizza (Aeronautica Militare) gareggerà invece nel K1 200 metri ed è l’unico degli azzurri della velocità ad aver già preso parte ad una Olimpiade, conquistando il 6° posto nella finale di Rio 2016. L’ingegnere pavese sarà in corsia il 4 agosto alle ore 4.30 (11.30). I primi due classificati (3 nel K1 500 donne) di ciascuna batteria accedono direttamente in semifinale mentre gli altri dovranno affrontare i quarti di finale.

IL PROGRAMMA DEGLI AZZURRI 

Francesca Genzo
2 agosto, ore 2.30 (9.30 ora locale): Heat 1 -K1 200 metri
4 agosto, ore 3.47 (10.47): Heat 2 – K1 500

Samuele Burgo
2 agosto, ore 3.29 (10.29): Heat 2 – K1 1000

Manfredi Rizza
4 agosto, ore 2.51 (9.51): Heat 4 – K1 200

Samuele Burgo-Luca Beccaro
4 agosto, ore 4.30 (11.30): Heat 2 – K2 1000

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta