Questa mattina all’Asaka Shooting Range di Tokyo si è svolta la gara di qualificazione nella specialità di carabina sportiva 3 posizioni femminile che ha visto la partecipazione dell’atleta azzurra Sofia Ceccarello (Fiamme Oro), attuale campionessa europea in questa disciplina. Le condizioni climatiche ed il vento hanno complicato notevolmente le prestazioni di tutte le atlete in gara e malgrado l’ottimo stato di forma Sofia non è riuscita a posizionarsi oltre il 21esimo posto (1163). “Credo che Sofia possa ritenersi comunque soddisfatta di questa esperienza” – ha commentato il Commissario Straordinario UITS Igino Rugiero. “Sono stati mesi frenetici per lei, caratterizzati da moltissime soddisfazioni e culminati con la conquista della carta olimpica e del titolo europeo solo un paio di mesi fa: questo deve darle la sicurezza che certamente ci saranno moltissime altre opportunità per lei e questa esperienza olimpica diventerà per lei un patrimonio importante da cui ripartire per poter costruire il suo futuro”. 

La competizione è stata vinta dalla svizzera Nina Christen (463.9) – già bronzo olimpico nell’aria compressa – seguita dalle russe Yulia Zykova (450.3) e Yulia Karimova, che solo pochi giorni fa aveva conquistato la medaglia di bronzo nella mixed team.

Lunedì 2 agosto, ultima giornata di gare, sarà la volta di Riccardo Mazzetti (Esercito) e Tommaso Chelli (Fiamme Gialle) nella pistola automatica (le qualificazioni inizieranno domani alle ore 1.30 ora italiana) e di Marco De Nicolo (Fiamme Gialle) e Lorenzo Bacci (Fiamme Oro) nella carabina libera 3 posizioni uomini (4.30 ora italiana).

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta