Torneo di Shamkir, vince Carlsen ma si rivede Anand

Nell'importante Torneo dedicato alla memoria del campione Vugar Gashimov vince il campione del Mondo davanti ad un ritrovato Anand e a un altalenante Caruana

Torneo di Shamkir, vince Carlsen ma si rivede Anand

Concluso ieri il torneo di Shamkir in Azerbajan, dedicato alla memoria del campione locale Vugar Gashimov prematuramente scomparso, con un risultato per certi versi sorprendente ma che conferma anche quanto andavamo scrivendo da tempo: Caruana è in crisi, mentre si staglia all’orizzonte il ritorno di Anand.
Il campione del mondo Magnus Carlsen, norvegese, ha vinto nettamente il torneo realizzando 5 vittorie (tra le quali quella con Caruana) e 4 pareggi ed ha incassato 30 mila euro; ha concluso con un punto netto di vantaggio su un indomabile Vyshy Anand (3 vinte e 6 pari) che con questo risultato sorpassa Fabiano Caruana nella graduatoria mondiale a punti (lista elo) insediandosi al secondo posto e facendo scendere il nostro al terzo.
Caruana resta comunque sopra il ‘muro’ dei 2800 punti. Nel torneo di Shamkir Fabiano ha perso la partita con Carlsen, ma poi è finalmente tornato al successo dopo una serie di ben 14 incontri senza una vittoria (12 pareggi e due sconfitte). Alla fine si è piazzato terzo dietro a Carlsen e Anand (incassando 12.500 euro) ed è così riuscito a tamponare la discesa nella graduatoria, che lo aveva visto precipitare momentaneamente addirittura al quinto posto!
Desta sicuramente meraviglia il ritorno di Anand sulle scene internazionali con il secondo posto nella classifica ELO che dimostra quanto la classe del campione indiano sia ancora cristallina. C’è da scommettere che sarà ancora lui l’avversario di Carlsen al prossimo campionato del Mondo. Sfidante che uscirà dal Torneo dei Candidati, al quale anche il nostro Caruana punta. Per farlo Fabiano ha due settimane di tempo per prepararsi al nuovo importante appuntamento di Kanthy Mansyisk in Russia, ultima prova del “Grand Prix” valido come selezione per il mondiale 2016; Fabiano dovrà guardarsi in particolare dal russo Tomashevsky e dallo statunitense Nakamura, con i quali si giocherà i due posti per l’ammissione al Torneo dei Candidati, ultimo ostacolo prima della sfida iridata con Carlsen.

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.