Torneo di Trieste: Italia-Russia 68-63, Gallinari show

Gli Azzurri vincono il torneo. MVP Gallinari (career high in Nazionale: 32) capace di trascinare la squadra anche nei momenti difficili.

Torneo di Trieste: Italia-Russia 68-63, Gallinari show

 

Trieste – L’Italia batte la Russia 68-63, vince il torneo e chiude con una vittoria la fase di preparazione all’ormai imminente EuroBasket 2015. Gli Azzurri disputano un ottimo primo tempo, si fanno rimontare nel terzo quarto e poi chiudono in crescendo fino a portare a casa la gara. Nuovo career high in Nazionale per Danilo Gallinari, miglior marcatore con 32 punti (23 il precedente del 2011 in amichevole contro la Grecia). La prestazione dell’azzurro soprattutto permette di capire molto di questo sport. Prima di tutto il motivo per il quale risulta lo sportivo italiano più pagato al mondo e sicuramente quello con il cache maggiore in NBA. E’ lui il più forte, l’uomo decisivo, capace di spaccare la partita e di trascinare nel baratro le difese avversarie. Inoltre lascia intendere che questa Italia non potrà fare a meno di lui se vorrà provare quanto meno a qualificarsi per le Olimpiadi. Lui ci appare l’unico vero NBA a disposizione della franchigia azzurra, attorno al quale ruotano giocatori in grado di portare punti nei momenti che contano.

L’esempio migliore è la partita di ieri contro la Russia. Gallinari tiene a galla l’Italia per tutto il terzo e quarto quarto. Belinelli è fatiscente, Bargani in panca (ma nessuno se ne accorge) come anche Datome (e si sente). Il Belo pare assente, incapace di colpire e far male. Fino ad un minuto dalla fine, quando massimalizza il lavoro di Gallinari, imprimendo la svolta decisiva: una penetrazione e un tiro da tre. L’Italia vola, la squadra c’è a cominciare da Dalla Valle, che ci piacerebbe vedere più in campo al posto di un Hackett che soffre a non essere la “prima donna” di questa squadra.

Oggi c’era da fare una partita consistente – commenta il CT Simone Pianigiani – contro una squadra di taglia e di esperienza. Forse l’avversario più complesso dell’estate. Abbiamo interpretato bene il primo tempo, decidendo noi cosa fare e siamo stati bravi a tenerli a punteggio basso anche cavalcando l’emergenza. Poi abbiamo avuto qualche difficoltà tecnica, prima contro la zona e poi contro i cambi. Ancora una volta prendiamo di positivo il finale di una partita vera contro una squadra vera, alcune scelte positive in attacco e in difesa e la buona emotività”. 

 

Ancora priva di Datome e Bargnani, l’Italia mostra fin dalle prime battute una convinzione feroce. Se in attacco la precisione non è una novità, in difesa le maglie rimangono strettissime e a farne le spese sono i russi, costretti ad appena 24 punti in 20 minuti. Lo sforzo sotto il nostro tabellone (15 rimbalzi tutti in difesa) garantisce possessi importanti per le bocche da fuoco delle prime due frazioni. Gallinari (in doppia cifra già nel primo quarto) e Belinelli firmano 24 dei 36 punti Azzurri ma nel complesso sono solo la punta di un gioco di squadra fluido e piacevole per il gran pubblico del PalaRubini.

In avvio di ripresa si spegne la luce e l’orgoglio russo porta al parziale di 13-2 che rimette tutto in discussione (38-37 a metà frazione). I liberi di Gallinari interrompono la striscia negativa ma ormai la squadra di coach Pashutin è di nuovo nel match e sorpassa con la tripla di Zubkov (40-42). Si prosegue punto a punto fino alla fine del terzo quarto, chiuso in svantaggio dall’Italia (46-47). Il massimo vantaggio russo arriva nell’ultimo periodo (+7) ma la reazione Azzurra c’è e si materializza negli ultimi 3 minuti: i cinque punti consecutivi di Belinelli e il gioco di squadra fruttano il terzo successo in tre giorni.

Il 2 settembre gli Azzurri partiranno alla volta di Berlino, dove giocheranno le gare del gruppo B dell’EuroBasket. Esordio il 5 settembre contro la Turchia alle 21.00.

Il tabellino

Italia-Russia 68-63 (24-16, 12-8, 10-23, 22-16)

Italia: Della Valle (0/3, 0/1), Belinelli 16 (2/6, 3/6), Aradori (0/1 da tre), Gentile 2 (0/3, 0/5), Gallinari 32 (5/11, 1/2), Cusin (0/1), Melli 2 (1/2), Cinciarini 7 (1/1, 1/1), Hackett 2 (1/2), Polonara 7 (2/2, 1/4), Poeta ne, Cervi ne, Pascolo ne. All. Pianigiani

Russia: Zubkov 14 (2/4, 2/4), Pateev 2 (1/2), Fridzon 9 (0/2, 1/5), Vyaltsev 2 (1/3), Antonov 13 (4/7, 1/3), Monya 10 (2/5, 2/3), Khvostov 3 (0/1, 1/4), Ponkrashov 6 (0/1, 1/2), Vorontsevich 3 (0/1, 1/3), Desyatnikov, Kurbanov 1 (0/1 da tre), Baburin ne, Tokarev ne, Podkolzin ne. All. Pashutin

Tiri da due Ita 12/31, Rus 10/26; Tiri da tre Ita 6/20, Rus 9/25; Tiri liberi Ita 26/29, Rus 19/23. Rimbalzi Ita 30, Rus 36. Assist Ita 15, Rus 19.

Cinque falli: Hackett, Vorontsevich 

La Classifica
Italia 6
Russia 4
Georgia 2
Michigan State 0

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.