Torneo Preolimpico di Torino: i pensieri di Datome, Gallinari e Gentile

Sabato 25 e domenica 26 giugno la Nazionale sarà impegnata nell’Imperial Basketball City Tournament, quadrangolare con Filippine, Canada e Cina.

Torneo Preolimpico di Torino: i pensieri di Datome, Gallinari e Gentile

Bologna – Procede senza strappi l’avvicinamento al Torneo preolimpico di Torino da parte della Nazionale di Ettore Messina che è tornata a Bologna dopo la parentesi trentina. In queste giornate di avvicinamento hanno espresso il proprio pensiero sull’avventura di Torino tutti i giocatori più rappresentativi, a cominciare da capitan Datome, reduce da una stagione esaltante in Turchia dopo il taglio nella NBA.

“E’ sempre bello tornare in Nazionale. Con Messina ci stiamo conoscendo sul campo ma l’idea è quella di difendere alla morte e passarci la palla. Cercheremo di fare cose intelligenti senza badare alla pressione che potremmo avere giocando in casa. Abbiamo una grande carica e daremo tutto come sempre per fare risultato. Nel Fenerbahce c’erano tanti talenti a lavorare per la squadra e anche qui in Nazionale dovremo fare lo stesso. Andare a Rio sarebbe una grande opportunità per tutti: per me personalmente, per questa squadra che lo merita e per tutto il movimento. Per quanto riguarda la mia stagione in Turchia devo dire che in squadra c’è stato un grande clima con una grande squadra e un grande staff. Lì ogni palla conta e ogni scelta conta. Il risultato è una somma di episodi e chi fa meno errori vince. In Italia non ci sono più i budget di una volta e il livello è più basso ma c’è ancora tanta passione e un campionato che fino alla fine è interessante e incerto”.

E per restare nell’orbita di quanti la NBA l’hanno conosciuta o la vorrebbero conoscere, proprio nella giornata di ieri hanno espresso il loro pensiero Danilo Gallinari e Alessandro Gentile. Il primo è una stella ormai affermata della lega USA, il secondo sta per sbarcare dall’altra parte dell’oceano.

Danilo Gallinari: “Stiamo lavorando bene. Le sensazioni sono positive, siamo carichi e il gruppo è pronto per questa sfida. Dopo Folgaria ci sono alcune cose da sistemare e vogliamo fare passi avanti ogni giorno tra Bologna e Biella per farci trovare pronti il 4 luglio a Torino. Messina e Pianigiani sono due allenatori diversi ma alla fine contano i giocatori in campo e starà a noi dimostrare di meritare l’Olimpiade. Sentivo parlare di coach Messina già da quando lui allenava mio padre e mi pare che non sia cambiato molto nel suo modo di fare. Grecia e Croazia sulla carta sono le avversarie più temibili al Pre Olimpico ma non dobbiamo sottovalutare nessuno e tutte le gare avranno il loro grado di difficoltà. Per fare la differenza serve calma e controllo perché le qualità ci sono e giocando in casa bisogna gestire le emozioni. L’atmosfera di ieri al PalaDozza per Gara4 di finale è stata incredibile, difficile da vedere in Italia e in Europa. Un tifo speciale. NBA? Sono rimasto sorpreso dall’esito della finale: LeBron è stato incredibile contro i Golden State, squadra che quest’anno ha vinto tantissimo. Per Gentile in NBA penso sia il momento giusto e sono contento se farà il grande salto nel campionato più bello e più difficile del mondo”.

Ricevuta la “benedizione” del Gallo, ecco cosa pensa Alessandro Gentile: “Tutto il gruppo Azzurro è molto carico e ha voglia di cogliere la grande opportunità che ci si è presentata per andare a Rio. Lo scorso anno era lecito sognare ma oggi ripartiamo dalla voglia di fare bene che ci è rimasta dopo la partita contro la Lituania a Lille. Con Messina stiamo sistemando i dettagli in vista di Torino; veniamo tutti da situazioni diverse e stiamo cercando di raggiungere la forma perfetta per strappare il pass. Atmosfera super ieri al PalaDozza. In alcuni frangenti ero più impegnato a riprendere i tifosi con il cellulare che a guardare la partita: incredibile davvero. Questo palazzetto fa sempre effetto. Il mio desiderio era vincere con Milano perché tutta la squadra lo meritava. Ora sento il bisogno di mettermi alla prova con nuovi stimoli. Voglio fare un passo avanti ma ora c’è da pensare alla Nazionale”.

Sabato 25 e domenica 26 giugno la Nazionale sarà impegnata nell’Imperial Basketball City Tournament, quadrangolare con Filippine, Canada e Cina. Il torneo sarà trasmesso in diretta su Sky con le telecronache di Flavio Tranquillo e Davide Pessina.

Imperial Basketball City Tournament

Sabato 25 giugno
Ore 18.00 Canada-Cina (SkySport3HD)
Ore 20.45 Italia-Filippine (SkySport2HD)

Domenica 26 giugno
Ore 18.00 Finale 3°-4° posto (SkySport2HD)
Ore 20.45 Finale 1°-2° posto (SkySport2HD)

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.