Pre Olimpico di Torino: Italia-Croazia 67-60, azzurri in semifinale

Messina: “Difeso con un impegno eccezionale, abbiamo vinto con il gruppo”. 19 punti per Marco Belinelli.

Pre Olimpico di Torino: Italia-Croazia 67-60, azzurri in semifinale

“Abbiamo vinto con il gruppo – ha detto il CT Ettore Messina – anche perché è l’unico modo che abbiamo per portare a casa la vittoria. Abbiamo talento individuale, ma quando fermiamo la palla è tutto più difficile. I ragazzi stasera hanno difeso con un impegno eccezionale e ora speriamo di fare un’altra grande partita in Semifinale”.

Che Ettore Messina sia un grande allenatore non è una scoperta di questi giorni. Che si potesse vedere la sua mano già nella prima partita importante della sua gestione, era ancora tutto da dimostrare. Invece contro la Croazia (squadra veloce e ben messa in campo) l’Italia delle “stelle” ha vinto come dovrebbe essere in ogni partita di basket che si rispetti: con la difesa, prima di tutto. Il punteggio basso sta lì a dimostrare che i nostri ragazzi hanno mandato a memoria i primi importanti dettami del tecnico azzurro. Nulla a che vedere con la Nazionale di Pianigiani che, solo un anno fa, praticamente con gli stessi atleti, faceva faville in attacco ma perdeva le partite che andavano vinte.

Non sappiamo se al termine di questo breve percorso “di redenzione”, ovvero il torneo Pre Olimpico di Torino, Gallinari & Co riusciranno ad approdare a Rio. Mancano ancora 2 ostacoli, rappresentati da Messico e Grecia-Croazia. Per cui è presto ancora per poter trarre delle conclusioni. Solo l’approdo a quelle Olimpiadi che ci mancano da 12 anni, infatti, ci permetterà di dire se le cose sono effettivamente cambiate. Però alcune importanti differenze rispetto ad un recente passato le possiamo fare.

Come detto, l’intensità difensiva è stata la cifra dell’Italia che ha battuto la Croazia. Un’intensità in grado di lasciare a 60 gli avversari e che ha compensato abbondantemente la bassa percentuale di  tiro. Un altro dato sicuramente importante è stata la gestione dei cambi da parte di Messina. Minuti importanti per tutti e, soprattutto, la capacità, per chi entrava, di fare le cose giuste al momento giusto. Nessuna formazione “belinelli” o “bargnani” o “gallinari” dipendente, per capirci, ma un gruppo nel quale il migliore, alla fine, per molti è stato Hackett, ma che probabilmente non ha un nome. Messa così, la Nazionale ci piace.

Gli Azzurri torneranno in campo venerdì 8 luglio nella Semifinale contro la seconda del Girone A (la perdente di Grecia-Messico, in campo oggi alle 18.00).

Ettore Messina sceglie Hackett, Belinelli, Datome, Gallinari e Bargnani nel quintetto di partenza. I due liberi del giocatore di Denver aprono le ostilità, poi al canestro di Bargnani risponde Bogdanovic. E’ la tripla di Belinelli, che subisce anche fallo, ad infiammare subito il PalaAlpitour: il tiro dalla lunetta completa il gioco da quattro punti, 8-2 Italia dopo 3’. Il parziale di 0-4 croato è rispedito al mittente dal canestro più libero aggiuntivo di Belinelli, l’Italia allunga sul +5 (15-10) con Gentile, poi i cinque punti consecutivi di Bogdanovic regalano il pari alla Croazia: 15-15 a 3’35’’ dalla fine del quarto. Il primo sorpasso croato arriva due minuti dopo (18-19), al suono della prima sirena ospiti avanti 21-23.

E’ di Bargnani la prima giocata del secondo periodo, due stoppate consecutive su Bilan che esaltano i tifosi azzurri. Hackett e Bargnani provano a scuotere l’Italia, la risposta della Croazia è affidata al solito Bogdanovic (per lui 19 punti a metà gara), ma è la tripla di Babic a portare i croati sul +3: 29-32 al 17esimo. Il controsorpasso azzurro è firmato dai quattro punti consecutivi di Hackett, ma è ancora una volta Bogdanovic a fare la voce grossa: dopo 20’ Croazia avanti 33-35.

Al rientro dagli spogliatoi, Italia in campo con Hackett, Belinelli, Gentile, Gallinari e Bargnani. I ritmi restano alti, dopo 4’ dall’inizio della ripresa il parziale è di 6-4 in favore dell’Italia e il punteggio in parità: 39-39. La tripla di Belinelli vale il nuovo sorpasso degli Azzurri (42-41), che provano ad allungare con un parziale di 6-0 tra il 26esimo e il 28esimo (48-43). Poi è la tripla di Hackett a far scappare l’Italia sul +9 (51-43) a 1’37’’ dalla fine del terzo quarto: il coach croato Petrovic chiama timeout. Saric dall’arco prova a svegliare i suoi, la schiacciata di Melli chiude il periodo: quando mancano 10’ Italia avanti 54-47.

Datome apre l’ultimo periodo per il nuovo +9, ma il parziale croato di 0-6 (56-53) costringe Ettore Messina a chiamare sospensione. Si segna poco nella parte centrale del quarto, ci pensano le triple di Datome e Hezonja a muovere il tabellone (63-58). I quattro punti consecutivi di Gallinari (67-58) esaltano il pubblico, ma è grazie alla difesa di squadra che l’Italia fa la differenza: finisce 67-60, fanno festa gli Azzurri, fanno festa i 12.000 del PalaAlpitour. Italia in Semifinale.

Nella partita del Girone A, il Messico ha battuto 75-70 l’Iran e domani (ore 18.00, diretta Sky Sport Plus) affronterà la Grecia per il primo posto nel raggruppamento. 

ITALIA-CROAZIA 67-60 (21-23, 33-35, 54-47)
ITALIA
: Poeta ne, Belinelli 19 (4/9, 2/6), Aradori (0/2), Gentile 3 (1/5, 0/3), Bargnani 8 (3/9), Gallinari 12 (5/9, 0/2), Melli 7 (2/5), Cusin (0/1), Datome 6 (1/6, 1/2), Cervi ne, Hackett 12 (4/9, 1/3), Tonut . All. Messina
Tiri da due: 20/55; Tiri da tre: 4/16; Tiri liberi: 15/21; Rimbalzi: 44; Assist: 11
CROAZIA: Babic 3 (1/1 da tre), Kruslin ne, Stipcevic ne, Simon 5 (1/1, 1/4), Hezonja 7 (2/2, 1/2), Saric 11 (3/11, 1/3), Ukic 2 (0/1, 0/3), Planinic 6 (3/4), Bilan (0/6), Sakic ne, Arapovic ne, Bogdanovic 26 (7/14, 2/9). All. Petrovic
Tiri da due: 16/39; Tiri da tre: 6/22; Tiri liberi: 10/17; Rimbalzi: 45; Assist: 11

 

La partita del Girone A
IRAN-MESSICO 70-75 (17-17, 12-19, 21-17, 23-22)
IRAN
: Doraghi, Mashayekhi 8 (2/6, 1/1), Aslani, Hassanzadeh 12 (6/7), Yakhchali 20 (0/2, 6/9), Zangeneh ne, Sedighi ne, Sahakian 3 (0/2, 0/1), Kardoust (0/1), Jamshidi 9 (2/4, 1/5), Kazemi 6 (2/3), Hadadi 12 (3/8, 0/1). All. Bauermann
MESSICO: Stoll 9 (0/1, 2/6), Ramos ne, Toscano 7 (3/8, 0/1), Gutierrez J. 15 (5/11, 1/2), Gutierrez I. 1 (0/2), Cruz 18 (5/9, 1/1), Giron 2 (1/1, 0/1), Garibay, Hernandez 5 (1/3, 1/8), Mendez 8 (1/3, 2/6), Mata 6 (1/2), Zamora 4 (1/3). All. Valdeolmillos

Le classifiche

Girone A
Grecia 2 (1-0)
Messico 2 (1-0)
Iran 0 (0-2)

Girone B
Italia 4 (2-0)
Croazia 0 (0-1)
Tunisia 0 (0-1)

 

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.