Trentino Basket Cup 2014: Italia-Belgio 74-68 e successo finale

Trentino Basket Cup 2014: Italia-Belgio 74-68 e successo finale
Trentino Basket Cup Pascolo

Davide “Dada” Pascolo premiato come MVP del Torneo (foto Ciamillo-Castoria)

Trento – Tre vittorie in altrettante gare per l’Italia alla terza edizione della Trentino Basket Cup. Gli Azzurri si sono imposti sul Belgio 74-68 conquistando così il torneo ancora una volta dopo averlo fatto nel 2012 e nel 2013.
Con il Belgio è stata una partita vera – ha commentato il CT Simone Pianigiani – giocata contro una squadra forse più pronta di noi. Nonostante i carichi di lavoro accumulati durante il raduno i ragazzi sono cresciuti molto durante il torneo e sono davvero molto soddisfatto. Giusto anche lo spirito e l’attenzione con cui hanno approcciato le tre gare consecutive. Viste le taglie fisiche che incontriamo dobbiamo necessariamente essere più brillanti ma siamo appena all’inizio del nostro percorso. Buono anche l’inserimento dei ragazzi più giovani: il lavoro fatto durante l’anno è stato prezioso”.
Se possibile il match contro il Belgio è ancora più spigoloso di quello contro l’Olanda. Nel primo tempo gli uomini di coach Casteels non tirano benissimo da dentro l’arco (9/22) ma con i piedi fuori dalla linea vanno meglio (5/9). Gli Azzurri selezionano i loro tiri e ne scaturisce una gara che per tutto il primo tempo non trova padrone. La stoppata di capitan Datome a Lionel Bosco sul finale del primo quarto sveglia i compagni e il 6-0 vale la chiusura della frazione sul +1 (19-18). Poi è parità assoluta fino alla sirena lunga. Stessi numeri anche a rimbalzo (13).
Qualcosa cambia all’alba del terzo quarto: dopo due minuti di parità arriva il 10-3 Azzurro che scuote il tabellone e mette il Belgio nelle condizioni di dover rincorrere. La chiave è l’ingresso in campo di Peppe Poeta, che spacca letteralmente il match con 7 punti, 1 rimbalzo, 1 assist e una palla rubata in appena 5:34 sul parquet. La doppia regia con Cinciarini produce effetti devastanti per i “Belgian Lions”, che comunque hanno ancora forza nelle gambe per condurre un ultimo quarto all’attacco. Guidati dal furetto Bosco, i belgi salgono fino a -3 (65-62) e danno del filo da torcere alla difesa Azzurra. La fiammata di Aradori (6 punti pesanti negli ultimi 90 secondi) è determinante e il contropiede di Pascolo mette di fatto fine alla contesa.
Mvp del torneo è proprio Davide “Dada” Pascolo, che nel corso delle tre gare ha fatto registrare 35 punti e 15 rimbalzi.
Il secondo posto è andato alla Germania, che ha avuto la meglio sull’Olanda nello scontro diretto del pomeriggio (73-42). Fanalino di coda il Belgio con 0/3.
Da domenica Azzurri a riposo fino alle 12.00 di martedì 15 luglio, quando la squadra si ritroverà a Trieste. Dal 17 luglio il trasferimento a Sarajevo per il torneo internazionale con Bosnia Erzegovina (venerdì 18, ore 21.00), Bielorussia (sabato 19 ore 18.30) e Montenegro (domenica 20, ore 18.30).

Italia-Belgio 74-68 (19-18, 40-40, 61-52)
Italia: Vitali 0 (0/1 da tre), Poeta 7 (1/1, 1/2), De Nicolao, Datome 12 (2/5, 2/10), Cervi 4 (2/2), Cinciarini 13 (4/7, 1/2), Moraschini 7 (2/5, 1/2), Pascolo 8 (4/7), Della Valle, Aradori 12 (1/4, 2/4), Polonara 9 (1/1, 1/3). All: Pianigiani
Belgio: Bosco 3 (0/4, 1/3), Libert 0 (0/1), Tumba 6 (2/7), Troisfontaines 21 (4/8, 3/7), Lasisi 4 (2/3, 0/3), Schwartz 9 (2/3, 1/1), Marchant 6 (3/3), Desiron 3 (1/1), De Zeeuw 10 (1/1, 2/3), Boukichou 6 (3/6). All: Casteels

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.