Trentino Basket Cup: buona la prima contro la Germania 91-59

Trentino Basket Cup: buona la prima contro la Germania 91-59

datome contro ucrainaTrento – L’Italia batte la Germania 91-59 nella prima giornata della terza edizione della Trentino Basket Cup. “Un buon allenamento da cui ripartire – ha commentato a fine partita Simone Pianigiani – i ragazzi si sono applicati per tutta la gara e quando abbiamo un po’ mollato nel terzo quarto sono arrivate le palle perse e gli errori. Abbiamo messo in campo quello che volevamo provare nonostante i carichi di lavoro del raduno ma abbiamo sempre provato a fare noi il ritmo. Un buon passo da cui ripartire”. Per gli Azzurri 20 punti di Achille Polonara e 17 di Davide Pascolo.
La prima Italia della stagione è un bellissimo mix di gioventù ed esperienza. Dalle 106 presenze di Datome alle 20 in totale per Cervi, De Nicolao, Moraschini, Pascolo e Polonara. Ogni giocatore sceso in campo stasera sapeva benissimo cosa fare e come farlo al meglio. Un gruppo solido, con ampi margini di miglioramento e costruito negli anni grazie alla Nazionale Sperimentale e a quella di Sviluppo, dai mini raduni all’All Star Game. La famiglia Azzurra si allarga e chiunque ne entra a far parte ha il suo ruolo e il suo peso.
Ne fa le spese la Germania, che dura lo spazio di 3 minuti prima di essere travolta da una prestazione corale e generosa. Sono i primi test della stagione e come tali vanno interpretati ma quel che conta, come detto da Pianigiani alla fine del raduno di Folgaria, è l’approccio alla gara e la faccia giusta. La disparità di chili e centimetri, anche questa volta a favore degli avversari, non frena la voglia degli Azzurri, che all’intervallo sono già scappati sul 54-30. Un gap scavato grazie a una buona difesa, alla vena ispirata di capitan Datome e al manipolo di giovani schierati da Pianigiani. Per nulla intimorito dal debutto Davide Pascolo, beniamino del PalaTrento, che in nemmeno 10 minuti spacca il match mettendo a segno 15 punti. Prima di lui la sfrontatezza di Della Valle e a seguire le buone prove di Cervi, Polonara, De Nicolao e Moraschini. Solita quantità e qualità per i veterani.
I tedeschi di coach Mutapcic (assistente di Pesic al Bayern Monaco) hanno diverse assenze ma soffrono molto la vitalità degli Azzurri anche negli uomini di maggiore esperienza come Benzing, Tadda e Staiger. Come l’Italia, la Germania è alla prima uscita e in agosto proverà a qualificarsi a EuroBasket 2015 affrontando Polonia, Austria e Lussemburgo. Coach Pianigiani, dal canto suo, ha dovuto fare a meno di Cusin, Stefano Gentile e Michele Vitali, fermi per piccoli acciacchi.
Buoni segnali arrivano anche dal secondo tempo: la tenuta mentale regge e la voglia di creare gioco seguendo i dettami tecnici rimane sempre molto alta. Un primo tassello più che confortante su cui costruire il resto dell’estate. La strada è lunga ma il passo d’avvio è quello giusto.
Oggi, sempre in diretta alle 20.30 su Raisport2, l’Italia incontra l’Olanda. All’esordio, gli Orange hanno battuto 56-53 il Belgio con 13 punti di Slagter e 12 punti di De Jong.

Italia-Germania 91-59 (26-16, 28-14, 14-17, 23-12)
Italia: Vitali 5 (1/3, 1/2), Poeta (0/2 da tre), De Nicolao 3 (1/2 da tre), Datome 13 (1/8, 3/5), Cervi 2 (1/2), Magro 4 (1/3), Cinciarini (0/2 da tre), Moraschini 7 (1/2, 0/1), Pascolo 17 (8/8), Della Valle 7 (2/2, 1/4), Aradori 13 (4/6, 1/3), Polonara 20 (4/6, 3/6). Allenatore: Simone Pianigiani
Tiri Liberi: 15/16 – Rimbalzi: 28 14+14 (Pascolo 6) – Assist: 18 (Aradori 6)
Germania: Vargas (0/1, 0/1), Tadda 4 (2/5, 0/3), Staiger 5 (0/3, 1/3), Benzing 2 (0/1, 0/1), Doreth 3 (1/2 da tre), Seiferth 6 (3/5, 0/1), Zirbes 20 (7/9), Kleber 14 (4/6, 1/3), Voigtmann 5 (1/5), Mangold. Allenatore: Mutapcic
Tiri Liberi: 16/19 – Rimbalzi: 27 18+9 (Zirbes 11) – Assist: 6 (Kleber 2)

NAZIONALE SPERIMENTALE – La Nazionale Sperimentale inizia con una sconfitta il Torneo di Chengdu, ultimo della Tournée in Cina. La formazione di Attilio Caja è stata battuta 72-79 dalla Slovenia.
“Ci ha penalizzato l’inizio gara – ha affermato Attilio Caja – che non abbiamo affrontato con la giusta aggressività ed energia. Abbiamo fatto uno sforzo importante per recuperare lo svantaggio, pagando nel finale la mancanza di lucidità. La Slovenia è stata brava ad imporre la propria fisicità sotto canestro, ma alla fine in una gara molto equilibrata sono stati gli episodi a decidere la partita”.
I migliori realizzatori azzurri sono stati Giovanni Pini, Awudu Abass e Stefano Tonut con 13; in doppia cifra anche Fabio Mian con 12.
Saccaggi, Tonut, Rullo, Sandri e Udom il quintetto azzurro di partenza. Buon avvio della Slovenia, che si porta sullo 0-7 dopo 2’30”; Caja chiama timeout per dare indicazioni alla squadra, ma sono sempre gli avversari a fare la gara andando sul +12 (0-12). I primi punti dell’Italia sono tutti di Ryan Arcidiacono (7-12 dopo 6′), poi i canestri di Abass e Rullo ci portano sul -1 (14-15) a fine primo quarto. Il sorpasso azzurro arriva dopo 40” dall’inizio del secondo periodo con il canestro di Pini (16-15). Sono gli Azzurri ora a fare la partita, andando sul 24-15 prima di subire il rientro della Slovenia a metà periodo (24-24). Grande equilibrio nella seconda parte del quarto; è però l’Italia ad essere avanti all’intervallo lungo: 29-26.
La terza frazione di gioco si apre con il parziale di 7-0 a favore della Slovenia, che prova ad allungare trovando però la reazione azzurra firmata dai 6 punti consecutivi di Tonut: 40-41 per la Slovenia a 3’20” dalla fine del quarto. Le triple di Tonut e Mian ci danno il sorpasso (46-45), ma il punteggio a 10′ dal termine è in parità: 49-49. Nell’ultimo quarto è la Slovenia che prova fare la gara e la formazione di Trifunovic scappa sul 55-63 a 6’20” dalla conclusione. Gli Azzurri tornano a -3 (66-69) ad 1’23” dal termine, ma non riesce la rimonta all’Italia: vince la Slovenia 72-79.
Oggi, venerdì 11 luglio, gli Azzurri affronteranno la Francia (ore 19.00, le 13.00 in Italia), che ha battuto 78-76 lo Jinqiang con un canestro a 2” dal termine di Moerman.

Slovenia-Italia 79-72 (15-14, 29-26, 49-49)
Slovenia: Rupnik 7, Rojc 3, *Mahkovic 16, Nikolic ne, Pajic 3, *Krusic 9, Bratoz 2, Dimec 9, *Vujasinovic 8, Fifolt ne, *Lapornik 11,*Morina 11. Coach: Trifunovic
Italia: Arcidiacono 9, Chillo ne, Mian 12, Baldi Rossi ne, *Rullo 5, *Sandri 2, Abass 13, *Saccaggi 2, Pini 13, *Udom 3, *Tonut 13. Coach: Caja. Assistente: Lepore

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.