Trentino Basket Cup: in attesa dei “3 tenori” ci pensa Datome

L'Italia vince la prima amichevole di questo pre EuroBasket 2015 contro l'Olanda. In attesa dei 3 NBA ci pensa capitan Datome a mettere le cose a posto.

Trentino Basket Cup: in attesa dei “3 tenori” ci pensa Datome

TRENTO – Nel primo impegno della “Trentino Basket Cup” e della lunga estate Azzurra che porterà all’EuroBasket, l’Italia ha superato i Paesi Bassi 64-52 ottenendo la 15^ vittoria consecutiva nella storia del torneo che da quattro anni si gioca nel capoluogo trentino. Il miglior marcatore degli Azzurri è stato Gigi Datome con 19 punti. Un dato statistico questo che ci auguriamo di buon auspicio per il futuro, anche se vincere la Trentino Basket Cup non ha mai assicurato un proseguo di stagione ad alto livello. Insomma tocca vincere le partite ufficiali, non quelle d’agosto… 

Il secondo impegno della “Trentino Basket Cup” vedrà gli Azzurri in campo oggi (ore 20.30 Sky Sport 1 HD, collegamento dalle 20.20) contro l’Austria. Nel pomeriggio (ore 18.00, Sky Sport 1 HD) il confronto tra Paesi Bassi e Germania.

“Il primo test di oggi è stato diverso rispetto a quello degli anni passati, quando arrivavamo con carichi di lavoro più definiti – ha commentato Simone Pianigiani – oggi ci mancava un po’ di ritmo della partita perché in questa prima settimana abbiamo fatto tanto cinque contro zero, test atletici e diverse sedute video, per poter poi caricare nella seconda parte del raduno. Oggi ero curioso di vedere il tentativo dei ragazzi di stare insieme sul campo, di adattarsi alle difficoltà, di trovare linee di passaggio, le giuste spaziature: sono soddisfatto della disponibilità dei miei giocatori a cercarsi, ad aiutarsi difensivamente pure nella carenza di ossigeno e nella mancanza del ritmo partita”.

LA CRONACA – Simone Pianigiani sceglie Cinciarini, Gentile, Datome, Melli e Cusin per il quintetto di partenza e già dai primi minuti le rotazioni dello staff tecnico azzurro si rivelano decisamente ampie, come è normale che sia dopo soli otto giorni di raduno (tutti e 13 gli Azzurri a referto scendono in campo nei primi 17 minuti).

Il primo canestro della lunga estate Azzurra porta la firma di capitan Datome (e questo non ci sembra un caso); sul 5 pari arriva un mini-allungo degli orange e il gioco da tre punti di Kloof vale il 5-12 dopo 4 minuti. E’ però questo l’unico, breve, momento di difficoltà degli Azzurri, che dal timeout chiamato da coach Pianigiani escono come meglio non si potrebbe: i sei punti consecutivi di Melli accorciano il gap e poi è Aradori a riportarci avanti (16-14) timbrando un parziale di 11-2.

Nella prima metà del secondo quarto l’Italia vive il proprio momento migliore: alla tripla di Polonara segue il gioco da tre punti di Cinciarini e poi la magia di Gentile. La raffica di Datome (14 punti in 10 minuti, 7 di fila) ci spinge al massimo vantaggio sul 37-23 (32-11 il parziale complessivo), poi sul finire del secondo tempo Kloof ricuce leggermente lo strappo e all’intervallo lungo si va sul 40-29.

Nel terzo quarto gli Azzurri controllano senza problemi, mantenendo il vantaggio intorno alle 20 unità: i Paesi Bassi vengono tenuti ad appena 4 punti nei primi 9 minuti e così l’Italia può toccare il +20 sul 54-34 grazie al canestro di Aradori. A metà dell’ultimo parziale la tripla dall’angolo di Slagter riporta i Paesi Bassi sul -11 ma il successivo 4-0 firmato da Vitali e Datome chiude definitivamente i giochi fino al conclusivo 64-52

Dopo il torneo di Trento coach Pianigiani concederà alla squadra due giorni di riposo. Gli Azzurri si ritroveranno il 4 agosto a Trieste per proseguire la preparazione verso EuroBasket 2015. 

Italia-Paesi Bassi 64-52 (16-14, 24-15, 15-10, 9-13)

Italia: Della Valle 2 (1/2, 0/1), Aradori 7 (2/4, 1/1), Gentile 9 (0/4, 3/3), Poeta, Vitali 2 (0/1, 0/2), Cusin 3 (1/1), Datome 19 (5/8, 2/6), Cervi (0/1), Melli 8 (1/4, 2/4), Cinciarini 4 (1/3, 0/1), Hackett 3 (1/1, 0/1), Pascolo (0/1), Polonara 7 (0/1, 2/4)

Tiri Liberi: 10/16 – Rimbalzi: 38 27+11 (Melli 8) – Assist: 13 (Gentile 4).

Paesi Bassi: De Jong W. 6 (3/6), Kloof 10 (3/4, 1/2), Kherrazi 4 (2/3), De Pagter (0/4), Akerboom 7 (1/3, 1/3), Schaftenaar 8 (3/4), De Jong N. 6 (2/3), Norel 2 (1/10), Cunningham 3 (0/4, 1/1), Slagter 6 (0/2, 2/5)

Tiri Liberi: 7/12 – Rimbalzi: 29 23+6 (Schaftenaar, Norel 5) – Assist: 10 (Kloof, Cunningham 3)

Il tabellino di Germania-Austria 64-52 (15-13, 14-11, 7-6, 28-22)

Germania: Vargas 2 (0/1, 0/1), Lo 4 (2/5, 0/1), Giffey 4 (0/1, 0/2), King 5 (1/2, 1/4), Schaffartzik 9 (0/1, 3/5), Tadda 5 (1/3, 1/2), Benzing 9 (1/2, 2/2), Zipser 5 (1/3, 1/3), Zirbes 6 (3/3), Voigtmann 8 (4/7) N.E.: Doreth

Tiri Liberi: 7/7 – Rimbalzi: 29 22+7 (Voigtmann 11) – Assist: 9 (Vargas, King, Tadda 2)

Austria: Schreiner 12 (3/3, 2/8), Friedrich, Murati 8 (1/5, 2/3), Poltl 5 (2/4), Rados 11 (5/9), Hausenburger 4 (2/6, 0/1), Viedier 3 (1/3 da tre), Lanegger 0 (0/1, 0/1), Maresch 3 (1/8, 0/2), Kramer 6 (1/4, 1/2) N.E.: Ogunsipe

Tiri Liberi: 4/8 – Rimbalzi: 27 20+7 (Poltl, Kramer 5) – Assist: 12 (Schreiner 6)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.