Tricolori nuoto paralimpico di Busto Arsizio, da oggi si parte

Ci saranno 176 atleti in rappresentanza di 53 società sportive in quella che è la più importante manifestazione nazionale del nuoto paralimpico e ultimo appuntamento italiano per potersi qualificare ai Mondiali di Londra.

Tricolori nuoto paralimpico di Busto Arsizio, da oggi si parte

Ci saranno 176 atleti in rappresentanza di 53 società sportive in quella che è la più importante manifestazione nazionale del nuoto paralimpico e ultimo appuntamento italiano per potersi qualificare ai Mondiali di Londra di settembre. I tricolori nuoto paralimpico, giunti alla 42esima edizione, si svolgeranno da venerdì 5 a domenica 7 luglio 2019 a Busto Arsizio (Va) e sono stati presentati a Milano a Palazzo Regione Lombardia con la presenza del Governatore della Lombardia, Attilio Fontana, del presidente lombardo del Comitato Italiano Paralimpico, Pierangelo Santelli, e del presidente dalla Finp, Federazione Italiana Nuoto Paralimpico, Roberto Valori.

Le gare si svolgeranno presso la piscina “Manara”di Busto Arsizio con 108 atleti del settore maschile e 67 atlete di quello femminile e non saranno importanti solo per stabilire, per classe e per evento, i prossimi Campioni Italiani, ma saranno anche l’ultima gara nazionale valevole per la qualificazione ai prossimi Campionati del Mondo che si terranno a Londra dal 9 al 15 settembre. La Lombardia è la regione più numerosa con 58 atleti (19 della Polha Varese, società con il maggior numero di atleti, e 10 della Phb Bergamo), seguita dal Veneto (22, Aspea Padova 10)) e dal Lazio (21, SS Lazio Nuoto 14).

Presidente FINP Roberto Valori: “Siamo una grande famiglia e siamo spinti tutti da una grande passione: lavorare e fare bene. Mi preme ricordare che la nazionale Finp junior, agli European Para Youth Games, svoltisi in Finlandia, giusto una settimana fa, ha portato a casa 23 medaglie, contribuendo in maniera eccezionale al bottino dei 44 podi dell’intera Delegazione Italiana. Sono entusiasta di essere qui in Lombardia poichè è una regione da sempre trainante del movimento paralimpico e sono sicuro che questi campionati saranno un grande successo”.

Il presidente Fontana ha ringraziato gli atleti e ricordato la recente assegnazione dei Giochi Olimpici e Paralimpici del 2026 a Milano e Cortina. “I giochi paralimpici – ha detto – hanno sempre più rilevanza e importanza, e la cosa mi fa molto piacere. Sono orgoglioso di aver contribuito a portare in Italia le Olimpiadi e le Paralimpiadi. A Losanna abbiamo dimostrato di credere anche in questo tipo di sport e credo che questo sforzo sia stato apprezzato dagli esponenti del Cio. Sarà sicuramente una esperienza bellissima”.

Presenti alcuni dei grandi campioni e delle promesse della Nazionale italiana. Ha preso parola Federico Morlacchi, il più medagliato fra gli atleti azzurri ai Giochi di Rio de Janeiro, e la campionessa Giulia Ghiretti. “La piscina di Busto Arsizio è molto veloce e saranno per questo gare combattute e spettacolari. Sarà un bellissimo banco di prova per i Mondiali”, ha detto Morlacchi.

“Vengo da fuori regione – dice Giulia –  ma mi alleno da sempre a Milano con il gruppo della Polha Varese, con il quale stiamo facendo grandi risultati. Me li aspetto anche dagli Assoluti”.

Abbonati qui a Express VPN, aiuti a finanziare Sport24h.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.