Tuffi: Tocci e Chiarabini staccano il biglietto per Rio 2016

Il Caporal Maggiore Giovanni Tocci ed il rappresentante delle Fiamme Oro Andrea Chiarabini conquistano il pass per i Giochi di Rio de Janeiro nel sincro trampolino. 

Tuffi: Tocci e Chiarabini staccano il biglietto per Rio 2016

Grande soddisfazione nella serata di ieri per la coppia azzurra dei tuffi al Maria Lenk Acquatic Centre di Rio de Janeiro, sede in questo week end della 20^ edizione della coppa del mondo, valida come prova di qualificazione olimpica.

Ammessi alla finale a 12 proprio dalla 12esima posizione con 363,09 punti, l’ultimo atto della coppa del mondo ha riservato ai portacolori azzurri grandi emozioni e colpi di scena, tali da mettere fuori dalla conquista del pass a cinque cerchi coppie alla vigilia molto più accreditate.

A farne le spese sono stati infatti i canadesi Philippe Gagne e Francoise Mbeau-Dulac settimi con 391,62 punti e fuori per 36 pesantissimi centesimi di punto rispetto alla coppia statunitense Sam Dorman e Kristian Ipsen (sesti e qualificati con 391,98 punti) e quella dei vice campioni del mondo di Kazan 2015, i russi Evgenii Kuznetsov e Ilia Zakharov, che non vanno oltre l’11esima posizione.

Con il punteggio di 395,46 punti, gli azzurri chiudono al quinto posto la finale alle spalle dei tedeschi Stephan Feck e Patrick Hausing (primi con 429,33), dei cinesi Cao Yuan e Qin Kai (secondi con 419,67 punti), dei messicani Jahir Ocampo Marroqui e Rommel Aghmed Pacheco Marrufo (terzi con 409,38) e dei britannici Jack Laugher e Chris Mears (quarti con 400,32 punti), e coronano un sogno a lungo inseguito in questo quadriennio olimpico insieme alla coppia brasiliana ammessa di diritto in quanto Paese organizzatore.

Per il 21enne atleta cosentino del Centro Sportivo Esercito Esercito e Cosenza Nuoto allenato da Lyubov Barsukova, quella di ieri è stata una giornata da scrivere negli annali dello sport italiano in quanto per la prima volta l’italtuffi potrà accreditare ai Giochi Olimpici anche una coppia del sincro maschile dal trampolino dei 3 mt.

Nella scorsa edizione di Londra infatti, furono il Caporal Maggiore Francesca Dallapè e Tania Cagnotto a rappresentare l’Italia, coppia che proprio oggi, alle ore 11 italiane, tornerà sui trampolini del Maria Lenk Acquatic Centre di Rio de Janeiro per cercare la seconda carta olimpica consecutiva per poi magari riscattare l’amaro quarto posto del 2012.

Quello di oggi – evidenzia Giovanni Tocci – è stato un grande risultato, cercato a lungo insieme a Andrea in questi ultimi mesi di allenamenti trascorsi tra Cosenza, Roma e Bolzano.

Le mie non perfette condizioni fisiche hanno molte volte ostacolato la preparazione, – sottolinea l’azzurro – però qui non potevamo fallire; era l’ultima prova utile e, pur qualificandoci per la finale con l’ultimo posto utile, abbiamo dato il massimo di noi stessi per far bene ed alla fine ci siamo riusciti.

Grazie a tutti – tiene a evidenziare Tocci – al mio tecnico Lyubov Barsukova che mi segue giornalmente, allo staff della Federazione che ha creduto in me ed in Andrea e chiaramente al Centro Sportivo Esercito per il supporto tecnico e sanitario che mi ha giornalmente dato perché potessi sempre esprimere al meglio delle mie possibilità “.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.