Under 19 Eccellenza Basket, sei squadre ancora imbattute

Under 19 Eccellenza Basket, sei squadre ancora imbattute

logo italia - fipDopo tre turni dei Gironi A e B dell’Under 19 Eccellenza basket sono sei le squadre a rimanere imbattute. Nel raggruppamento del Nord Ovest l’Armani Junior e il Cap Genova sono corsare sui parquet di Arona (69-43) e Desio (65-57), e così le due squadre continuano a procedere a braccetto in vetta al ranking. Troppi infortuni nel roster stanno rendendo difficilissimo l’inizio stagione per la Pallacanestro Biella, ancora a secco di vittorie dopo tre gare.
Nel Nord Est sono a “3 su 3” Grissin Bon Reggio Emilia (86-71 contro la Fortitudo 103) e Rimini Crabs (84-75 sul Pontevecchio), mentre nel derby contro il Leoncino l’Umana Reyer Venezia trova il suo secondo successo in altrettante gare (76-56). Con una gara da recuperare (contro la Polisportiva Pontevecchio, causa impraticabilità del campo. Sarà giocata il 13 novembre) e il turno di riposo utilizzato in questa giornata l’Unipol Virtus Bologna deve di fatto ancora entrare in ritmo-campionato (all’esordio due settimane fa vittoria contro Treviso).
Nel prossimo turno di campionato esordio per le squadre inserite nei Gironi C e D.
GIRONE A
Procede a vele spiegate l’inizio stagione dell’Armani Junior Milano. I meneghini di coach Galbiati trovano la seconda vittoria in trasferta demolendo l’Arona Basket 69-43. Se il primo periodo fa presagire una partita d’equilibrio, il black out dei “vichinghi” nel secondo quarto (7-25) mette di fatto la parola “fine” sul match. Tre i giocatori dell’Olimpia a terminare la gara con 12 punti: Hamadi, Toso e Toffali. Per l’Arona il terminale Hidalgo è l’unico a concludere in doppia cifra (11 punti).
Colpaccio esterno per il Cap Genova di coach Rocco. Sfruttando l’eclatante parziale (32-6) messo a segno fra il secondo e terzo periodo i liguri creano un divario incolmabile con la Rimadesio. Ad evitare la seconda sconfitta consecutiva Pellizzoni (18) e Casadio (9) guidano con orgoglio il ritorno dei desiani, ma sul 55-57 Genova riprende concentrazione e allunga fino al 65-57 (Conversazio è il miglior realizzatore del Cap con 16 punti).
La PMS allarga ulteriormente la ferita della Pallacanestro Biella, a zero punti dopo tre partite del Girone A dell’Under 19. Il punteggio di 84-62 in favore di Moncalieri è un macigno per i ragazzi di coach Danna, che non può rimproverare molto ad una squadra falcidiata da infortuni e costretta a mettere in campo molti sottoetà. La vittoria nel derby piemontese proietta la squadra di coach Di Meglio nei piani alti della classifica, a solo due lunghezze dalla capolista Olimpia Milano.
Spinta da un Rattalino da 23 punti e da un primo periodo di grande accelerazione la Junior Casale Monferrato si impone largamente contro il College Borgomanero. Dopo due sconfitte di misura, arriva il kappaò più netto per l’Univer FlavourArt di coach Giadini (89-65), soddisfatto del carattere dei suoi ragazzi ma consapevole che “serve fare un altro grande passo in avanti da parte di tutti per cercare la prima vittoria in DNG”.
Al termine di una gara dal punteggio molto basso la Pallacanestro Cantù batte in trasferta il Pool 2000 Loano. Il 55-39 con cui i brianzoli espugnano il “Garasini” non è certo sinonimo di partita scoppiettante, ma basta ai ragazzi di coach Visciglia a trovare la seconda vittoria nel campionato.
La Robur et Fides Varese si impone con un largo 98-68 nella stracittadina contro la Pallacanestro Varese.

GIRONE B
L’Umana Reyer Venezia si impone senza troppi patemi nel derby contro la Junior Leoncino. Il roster di coach Buffo prende subito in mano il ritmo partita e con le bombe di Visconti (16 punti per la guardia classe ’98) e i canestri di Totè e capitan Bolpin allarga lo spread con i “cugini” fino al 47-24 di metà gara. Per i reyerini il secondo tempo è una formalità fino al 76-56 conclusivo.
Tris di vittorie in altrettante gare per i Rimini Crabs. Sul parquet della Polisportiva Pontevecchio i romagnoli devono adattarsi ad una partita equilibrata ed incerta. Al riposo lungo le due squadre vanno sul 39 pari, e solo nel secondo tempo i granchietti, guidati dai 21 punti di Perez e dai 22 di Balic riescono a trovare margine e imporsi per 84-75. Bella iniezione di fiducia per la squadra di coach Dimitrova in vista del big match di lunedì prossimo contro Casalpusterlengo.
Terza vittoria anche per la Pallacanestro Reggiana, che sul campo della Fortituto Bologna 103 fa sua l’intera posta imponendosi per 86-71.
L’Assigeco Casalpusterlengo smuove la classifica battendo l’Universo Treviso 71-50 e centrando così la prima vittoria stagionale. È Federico Gallinari (19 punti) a trascinare i campioni in carica della categoria in un match in cui, dopo una prima fase di sostanziale equilibrio, l’ago della bilancia pende in favore di Casalpusterlengo a dieci minuti dal termine (52-39 a fine terzo periodo).
Prima sconfitta in campionato per l’Aquila Basket Trento. In casa della Bluorobica i trentini, orfani del grande ex della partita Flaccadori impegnato con la prima squadra, partono con uno sprint da 21-12 al termine del primo periodo. Per i ragazzi di coach Zambelli la gara comincia con un quarto di ritardo, ma una volta entrati in ritmo gara rosicchiano il gap agli avversari, prima di chiudere i conti con un quarto periodo da urlo (24-11), e con le triple di Ferri (14 punti, 4/4 da 3) e Pasqualin (11) che fissano il punteggio sul 70-55.
Prima e storica vittoria dell’Intermek 3S Cordenons nella Divisione Nazionale Giovanile. Per il successo che dà tanto entusiasmo alla squadra di coach Montena serve una prestazione di carattere contro la Virtus Padova che, dopo un primo quarto sonnecchiante, ritorna in partita e mette paura con Malachin (14) e Gallocchio (10). La tanta voglia dei cordenonesi di portare a casa i due punti e la performance a tutto campo di Bertola (20) permettono ai padroni di casa di recuperare lo svantaggio nell’ultimo periodo e di imporsi per 67-64.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.