Unione Rugby Capitolina, l’ottimismo dei 20 anni

E' stata presentata la nuova stagione agonistica dell'Unione Rugby Capitolina, società che è diventata un punto di riferimento a Roma per l'attività sportiva di base. Dal punto di vista sportivo: si punta nuovamente all'Eccellenza.

Unione Rugby Capitolina, l’ottimismo dei 20 anni

E’ sempre un piacere passare ai campi di via Flaminia per la presentazione della stagione agonistica dell’Unione Rugby Capitolina, società romana nata venti anni fa “… compilando l’affiliazione nell’auto, ai campi dell’Acqua Acetosa”, come ha ricordato il presidente Giorgio Vaccaro. Sono vent’anni da quel 1996, non un’eternità ma “..a noi che piace festeggiare non è parso vero di poterlo fare!”.

E’ sempre un piacere, dicevamo, per tanti motivi, il più importante è legato all’ottimismo che traspare dalle parole del massimo dirigente, anche in presenza di una stagione, quella passata, non esaltante. Ma quest’anno, in occasione dell’importante compleanno, non è il caso di fare drammi ed anzi è il momento di rilanciare, anche e soprattutto dal punto di vista tecnico. “Ci siamo resi conto, proprio in occasione di una stagione come quella passata, che il nostro posto è più su e che è legittimo aspirare all’Eccellenza.” Appare un controsenso, ma non è così… “Abbiamo seminato, in questi anni – ha continuato Vaccaro – formando tanti ottimi giocatori che portano i nostri colori nel cuore. Molti hanno preso strade diverse, alcuni verso il rugby professionistico, altri per impegni meno gravosi. Ma alla fine stanno pian piano tornando tutti in questa che rappresenta la loro casa sportiva. Proprio con il contributo di tutti, tra nuovi innesti e graditi ritorni, siamo in grado di allestire un gruppo che ha le carte in regola per puntare in alto.

Insomma si guarda avanti e si pensa in grande. Con un nuovo sponsor tecnico, BLK, con un pullman brandizzato “sul modello dell’Inghilterra – ha detto Vaccaro in occasione della presentazione – anche se di questi tempi non è proprio l’esempio più felice..”, con lo sponsor di maglia, Roma Gas & Power, che riconferma la partnership.

E’ un piacere, dicevamo all’inizio, soprattutto perché si respira aria, qui ai campi di via Flaminia, di sport di base, non contaminato dalle esasperazioni del risultato, in cui è possibile coltivare i vivai e non perdere di vista l’obiettivo primario di una società sportiva: far crescere uomini e poi, in seconda istanza, campioni.

Per questo in sede di presentazione l’attenzione si è concentrata anche sulla situazione delle squadre giovanili, a cominciare dalla U16 che dopo diversi anni non è in grado di allestire due compagini a causa di numeri ridotti. Sulle iniziative collaterali all’attività agonistica, legate ai festeggiamenti ma anche all’attività sociale che, con il sostegno della gemella Capitolina ONLUS, conta un notevole numero d’iniziative, tra cui spiccano il progetto con i bambini down, le case famiglia e le attività di sostegno motorio nella scuola.

Ma è tutto il movimento di base del minirugby l’espressione di eccellenza della società romana: 400 atleti gestiti da circa 40 allenatori e una sessantina di dirigenti. Un “esercito giovanile” che ogni domenica scenderà in campo nel Lazio ed in tutta Italia. I numeri sono la testimonianza migliore di questo impegno. Nella stagione il club prevede di partecipare a più di 1000 gare in oltre 40 città e all’estero, mentre nelle attività scolastiche collaterali saranno coinvolti circa 2000 bambini.

Invece del paventato nubrifagio, in occasione della presentazione sulla Club House splendeva un timido sole autunnale che invitava all’ozio, immersi nel verde e contornati da ragazzi impegnati in una attività sportiva che nella maggior parte dei casi assorbe buona parte del tempo lasciato libero dalla scuola, in un momento educativo fondamentale. Poco più là la Stella Azzurra di Basket, un’altra realtà dello sport romano della quale spesso ci siamo occupati…

E’ sempre un piacere passare ai campi di via Flaminia!

AU

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.