Universiadi 2015 – Bottino ricco del Tiro a Volo in Korea

Super Italia nel Double Trap, oro a Vescovi e bronzo a Chianese. Quarto Tronca e per gli azzurri primato a squadre.

Universiadi 2015 – Bottino ricco del Tiro a Volo in Korea

Gwangju (KOR) – Chiusura in grande stile per il Tiro a Volo alle Universiadi 2015. Nell’ultimo giorno di gara, gli azzurri del Double Trap aggiungono al medagliere italiano due importantissimi ori e un altrettanto importante bronzo.

Ad avere l’onore ed il merito di salire sul gradino più alto del podio individuale è stato Andrea Vescovi, Campione del Mondo Juniores in carica. Il ventenne di Città di Castello (PG), portacolori delle Fiamme Oro e studente di Scienze Motorie all’Università di Urbino, dopo aver guadagnato l’accesso alla semifinale ha puntato all’oro senza farsi distrarre da nulla. Chiusa la serie di accesso ai medal match con 28/30, pari merito con il russo Artem Nekrasov Vice Campione del Mondo Juniores in carica e tre volte Campione Europeo Juniores, e con l’azzurro Alessandro Chianese, Vesvoci è approdato dal Gold Match insieme al russo, lasciando al compagno di squadra il Bronze Match contro il terzo azzurro in gara, Ignazio Maria Tronca.

I due protagonisti dello scontro al vertice si sono affrontati con la piena determinazione a non lasciarsi spazio di movimento e doppietto dopo doppietto hanno mantenuto la parità fino all’ultimo turno di tiro. Poi, un errore di Nekrasov ha spalancato a Vescovi le porte del successo e l’azzurro non ha sprecatola possibilità di centrare l’oro e confermare il primato italiano siglato da Antonino Barillà nelle Universiadi del 2013 a Kazan (RUS).

Come anticipato, per la conquista della medaglia di bronzo il match è stato tutto azzurro. Protagonisti Alessandro Chianese (Marina Militare) di Casandrino (NA), studente di Scienze Politiche,  e Ignazio Maria Tronca (Fiamme Oro) di Milano, studente di Giurisprudenza. Il primo, Campione del Mondo Universitario a Wroclaw nel 2010 ed alla terza esperienza in una Universiade, non ha avuto problemi a far valere la maggiore esperienza e si è imposto sul meno navigato compagno di squadra, settimo ai Mondiali Juniores di Granada 2014.

In ogni caso, a consolare Tronca per la mancata medaglia individuale ci ha pensato l’oro a squadra che i tre azzurri si sono messi al collo con il punteggio totale di 400/450, davanti ai colleghi russi, argento con 398, ed a quelli indiani, bronzo con 335.

Tirando le somme dell’intera esperienza coreana, i nostri tiratori tornano in Italia con bottino importantissimo composta da 10 medaglie: 5 ori, conquistati da Valerio Grazini nel Trap Maschile, da Silvana Stanco nel Trap Femminile, da Andrea Vescovi nel Double Trap e dalle squadre di Trap Femminile e di Double Trap; 3 argenti, centrati da Federica Caporuscio nel Trao Femminile e dalle squadre di Trap Maschile e di Skeet Maschile; 2 bronzi, arrivati nel forziere azzurro grazie ad Alessandro Chianese nel Double Trap e a Michael Palmieri nello Skeet Maschile.

“Siamo molto soddisfatti della prestazione di questi ragazzi – ha dichiarato Roberto Rella, componente del Consiglio Federale del CUSI, Centro Universitario Sportivo Italiano e referente per gli sport di tiro – Si sono comportati benissimo, sia in pedana che fuori, e le tantissime medaglie conquistate, così come sempre accaduto fino ad oggi, danno lustro all’Italia ed al movimento sportivo universitario italiano”.

Ad oggi, il medagliere generale vede la squadra italiana in settima posizione con  33 medaglie totali, di cui 8 d’oro, 10m d’argento e 15 bronzi.

 

RISULTATI

Double Trap Individuale: 1° Andrea VESCOVI (ITA) 131/150 – 28/30 (+2) – 30/30; 2° Artem NEKRASOV (RUS) 131 – 28 (+2) – 29; 3° Alessandro CHIANESE (ITA) 139 – 28 (+1) – 28; 4° Ignazio Maria TRONCA (ITA) 130 (+2) – 27 – 24; 5° Ankur MITTAL (IND) 135 – 26; 6° Anton SLEPUSHKIN (RUS) 138 – 26 .

Double Trap Squadre : 1ª ITALIA 400/450 ; 2ª RUSSIA 398; 3ª INDIA 335

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.