Virtus Bologna batte Venezia ed è campione d’Italia Basket U19

Virtus Bologna batte Venezia ed è campione d’Italia Basket U19

Virtus campione U19 - Foto Zamolo“A Bologna il basket è solo un ricordo…” Mi ha detto sconsolato, qualche settimana fa, un grande appassionato bolognese. “Siamo stati gestiti da persone che non avrebbero meritato…” e si è fermato sul più bello, per non dire altro; per non offendere nessuno. In effetti il basket bolognese è scomparso dall’A1. Nella final four in corso in questi giorni non c’è traccia dell’Emilia. Non c’è traccia soprattutto di quella straordinaria scuola di talenti che era Bologna. Ma all’ombra delle Due Torri la palla a spicchi si beve con il latte materno. Non si può cancellare di un solo colpo quella straordinaria cultura cestistica, ed infatti i campionati giovanili U19, per la seconda volta consecutiva, parlano emiliano. La Virtus Bologna è campione d’Italia U19 e non si può dire si tratti di una sorpresa, perché anche lo scorso anno le V nere avevano alzato lo scudetto tricolore. Hanno superato la Reyer Venezia, quest’oggi, nella finale che è valso il titolo, per 77 a 61, conquistando così il terzo tricolore di categoria negli ultimi 6 anni. Sul gradino più basso del podio sale la Montepaschi Siena, finalista lo scorso anno, che ha battuto la Stella Azzurra.
Dalle parti di via Flaminia, dove ha sede la storica società romana, in questi giorni si è respirato aria di finali nazionali. Stella Azzurra (Basket) e Unione Rugby Capitolina (Rugby) dividono da tempo dei terreni sottratti alla malavita romana, in via Flaminia. Li hanno fatti diventare, nelle rispettive, profonde, differenze, centri educativi allo sport di alto livello. La Stella Azzurra ha rappresentato Roma in questa finali scudetto di categoria, confermandosi come un gruppo ricco di talenti costruito alla perfezione attorno a quel Andra La Torre che ha solo 15 anni e che appare promesso al NBA, senza passare “per il via”. Hanno bucato la finale per un punto, contro Venezia, per poi cedere psicologicamente con Siena. Ma sono lì e rappresentano la Capitale quando invece tutti si aspetterebbero di vedere la Virtus.. Pochi metri vicino la Capitolina rugby ha vinto, proprio oggi, il campionato nazionale U16 (surclassato Treviso 57 a 0) e il campionato nazionale (contro Recco, 29 a 16), conquistando così il diritto di tornare in Eccellenza il prossimo anno. Stella Azzurra e Capitolina hanno raggiungo gli obiettivi valorizzando il proprio vivaio e la qualità dei propri tecnici.
In questo momento di gioia per Bologna, una grande piazza che si riappropria del basket, com’è giusto che sia, ci piace ricordare che anche Roma ha bisogno del grande basket (e del grande rugby) e che entrambi questi sport hanno bisogno della Capitale per riuscire a sprovincializzarsi. La vision di patron Bianchini, ai tempi dei duelli Roma Milano, è ancora valida.
AU

Finale 1°-2° posto
Unipol Banca Virtus Bologna – Umana Reyer Venezia 77-61
Reyer Venezia: Mihalic 7 (1/1, 1/4), Tinsley (0/1 da 3), Zennaro 15 (4/6, 2/3), Vildera 3 (1/9, 0/1), Paolin 4 (1/6, 0/1), Bertolo (0/1 da 3), Marcon (0/3), Candussi 10 (3/8, 1/4), Massa 2 (1/1), Akele 13 (6/10, 0/1), Pipitone 7 (2/4). All: Buffo
Virtus Bologna: Tinti ne, Tugnoli (0/1 da 3), Imbrò 11 (2/2, 1/5), Sabatini 15 (2/3, 1/3), Millina 6 (2/4 da 3), De Ruvo (0/1 da 3), Guazzaloca (0/1, 0/3), Morisi ne, Fontecchio 9 (2/7, 1/4), Ghiacci ne, Pechacek 19 (9/15, 0/1), Landi 17 (4/13, 2/2). All: Consolini
Note: Tiri da 2: RV 19/48; VB 19/41. Tiri da 3: RV4/16; VB 7/24. TL: RV 11/21; VB 18/23. Rimbalzi: RV 13o/27d; VB 14o/30d. Assist: RV 11; VB 15

Finale 3°-4° posto
Stella Azzurra – Montepaschi Siena 48-76 (4-21, 23-43, 36-56)
Stella Azzurra: Grande 17, Alibegovic, Giancarli 2, Leonzio 6, Esposito 2, Mannozzi 1, Cucci 9, La Torre 7, Sorrentino, Sanguinetti 4, Faccenda T., Faccenda L. All: D’Arcangeli
Montepaschi Siena: Assouou 2, Papi 6, Procacci 7, Cappelletti 17, Bianchi 8, Antonini ne, Lofberg 15, Nasello 2, Johansson 6, Marini, Manetti 2, Chatzicharalambous 8, Malleo 3. All: Catalani

Il miglior quintetto della manifestazione
Alessandro Grande (Stella Azzurra)
Alessandro Cappelletti (Mens Sana Siena)
Nicola Akele (Reyer Venezia)
Aristide Landi (Virtus Bologna)
Adam Pechacek (Virtus Bologna)

MVP della Finale
Aristide Landi

Il Miglior allenatore della manifestazione

Germano D’Arcangeli (Stella Azzurra)

Premio Fair Play
Francesco Candussi (Reyer Venezia)
Stella Azzurra Roma

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.