WES e-Bike Series, a Bologna la bici elettrica diventa protagonista

Si è celebrata nel fine settimana a Bologna la prima e unica tappa del circuito WES e-Bike Series, una novità assoluta in Italia, il primo campionato internazionale dedicato alle bici elettriche nel calendario eventi della UCI.

WES e-Bike Series, a Bologna la bici elettrica diventa protagonista

Si è celebrata nel fine settimana a Bologna la prima e unica tappa del circuito WES e-Bike Series, una novità assoluta in Italia, il primo campionato internazionale dedicato alle bici elettriche nel calendario eventi della UCI.

Si è trattato di un evento di sport che è stato soprattutto l’occasione per porre l’attenzione su temi d’attualità, come quello della mobilità sostenibile, a Bologna e in tutto il territorio regionale e che ha visto la partecipazione nella giornata inaugurale delle autorità e istituzioni, Raffaele Donini, Vicepresidente e Assessore ai Trasporti della Regione Emilia-Romagna; Davide Cassani, Presidente APT Servizi Emilia-Romagna e CT della Nazionale Ciclismo; Matteo Lepore, Assessore al turismo del Comune di Bologna; Irene Priolo, Assessore alla mobilità del Comune di Bologna; Maurizio Fabbri, Sindaco di Castiglione dei Pepoli.

Soddisfazione anche da parte degli organizzatori dell’evento Pier Luigi Santi, Presidente Mountain e-Bike Italia e promoter dell’evento italiano e Francesco Di Biase, WES Ceo & Founder.

Sul podio della gara di Cross Country che si è svolta venerdì sono saliti i piloti Marco Aurelio Fontana, bronzo olimpico 2012, Focus Scuderia Fontana autore di una corsa di testa per tutti gli otto giri che comprendevano un impegnativo ultimo strappo al 25% di pendenza su erba. Tra le donne, ha vinto la tedesca Sofia Wiedenroth del CUBE Action Team, davanti all’italiana Jessica “Jey” Bormolini.

Nella giornata di sabato si è svolta la gara di Enduro, nella quale gli atleti si sono cimentati su un percorso impegnativo fatto di 5 prove speciali cronometrate nei pressi di Castiglione dei Pepoli, in provincia di Bologna. Tra gli uomini la vittoria è stata incerta per tutte e cinque le prove speciali e si è giocata sul filo dei secondi. A spuntarla è stato il dieci volte campione del mondo di Downhill Nicolas Vouilloz. Il transalpino si è imposto su Gustav Wildhaber (secondo) e Nicolas Quéré (terzo) entrambi a meno di due secondi sui 16’15”43 del vincitore. Vouilloz ha segnato il miglior tempo assoluto nel secondo settore, e il secondo assoluto nel primo, nel terzo e nel quinto mantenendo.Più netta la vittoria al femminile, con il successo dell’azzurra Jessica Bormolini, seconda classificata, la francese Morgane Jonnier e terza Sofia Wiedenroth.

Ieri, infine, si è tenuto l’evento Ride WES, un gruppo di appassionati di bicicletta, a cui gli è stata offerta l’opportunità di salire in sella a delle e-Bike e pedalare, insieme ai piloti professionisti, sul circuito di gara immerso tra i colli bolognesi, con partenza e ritorno a Bologna, passando dal Santuario di San Luca attraverso il Parco del San Pellegrino.

Ma in questo caso i risultati sportivi passano leggermente in secondo piano rispetto alla valenza di questa manifestazione che segue di poco, dal punto di vista temporale, lo svolgimento del primo campionato del mondo di e-bike, i primi di settembre in Canada.

Come hanno sottolineato i tanti intervenuti alla presentazione dell’evento (che fa parte del calendario UCI e della FCI), la riscoperta della bici a pedalata assistita, anche nel fuoristrada, rende possibile un nuovo modo di vivere il turismo. Bologna, che ha ospitato l’evento, e tutta l’Emilia Romagna, rappresentano anche in questo settore un’eccellenza.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.