World Cup Arco: oro per l’Italia nel Compound femminile, argento di Pagni

World Cup Arco: oro per l’Italia nel Compound femminile, argento di Pagni

0sAl termine delle finali della 4^ tappa di World Cup Arco a Wroclaw (Pol), i campioni europei Mauro Nespoli e Natalia Valeeva si arrendono alla strapotere coreano. Nel mixed team arco olimpico il duo azzurro perde la finale per l’oro 153-129 e sale sul secondo gradino del podio. Troppo forte la coppia della Corea del Sud formata da Jin Hyek Oh e Ok Hee Yun che nei quattro set piazza tutte le frecce tranne una tra il 9 e il 10. Dopo un primo set all’insegna dell’equilibrio chiuso sul 38-36 per gli asiatici, i due azzurri partono con il freno a mano tirato nella seconda volée. Un 4 e un 5 compromettono la gara e fanno volare gli avversari sul 76-62. Il gap è troppo elevato e scoraggia la coppia italiana, gli ultimi due set sono ancora di marca coreana.
Ma la spedizione italiana può comunque consolarsi con lo storico oro a squadre Compound femminile, nell’argento di Pagni (ma poteva essere, visto tutto il torneo, anche un metallo più prezioso) e la conquista di un posto nella finale di Parigi da parte di Pagni e Nespoli. Infatti il secondo posto porta all’atleta toscano 21 punti e il 4° posto in classifica generale, quanto basta per entrare tra i primi 8 che a Parigi, dal 21 al 22 settembre, si giocheranno il trofeo. Per Sergio Pagni anche l’opportunità di essere il primo arciere al mondo a vincere la World Cup per la quarta volta.
Anche per Mauro Nespoli – 4° posto in classifica generale – finale di Parigi assicurata. In realtà l’aviere azzurro era praticamente certo di prendere parte alla finalissima. Per lui sarà la prima volta.
L’Italia a Parigi si giocherà anche il trofeo con la squadra mista compound: gli iridati Pagni-Tonioli, saliti sul podio in tre tappe su quattro si giocheranno l’oro contro i padroni di casa della Francia.
FINALE MASCHILE A SQUADRE: AZZURRI GIU’ DAL PODIO
- Il remake della semifinale olimpica tra Italia e Messico va in scena a Wroclaw (POL) nella quarta tappa di World Cup. I centroamericani hanno il dente avvelenato mentre gli azzurri si presentano sulla linea di tiro con Mauro Nespoli unico interprete della cavalcata verso l’oro nelle ultime Olimpiadi. Al suo fianco ci sono altri due avieri: Amedeo Tonelli e Luca Melotto.
Prima volée e Luis Alvarez, Juan Renè Serrano e Luis Velez si portano subito avanti chiudendo le prime sei frecce sul 52-51. Il secondo set è quello decisivo della gara con il Messico che porta a più sei il suo vantaggio sull’Italia (106-100). Il trio dell’Aeronautica prova a reagire, vince il terzo parziale rosicchiando un punto agli avversari (157-152). Per mettersi al collo il bronzo però ci vorrebbe un miracolo, gli azzurri salgono di colpi ma il trio messicano è praticamente perfetto e chiude la sfida con il risultato finale di 213-217.
COMPOUND: ORO PER IL TRIO FEMMINILE ANASTASIO, LONGO E TONIOLI – L’Italia è d’oro nel Compound femminile. Grandi Marcella Tonioli, Anastasia Anastasio e Laura Longo che hanno battuto in finale il forte trio degli Stati Uniti. Vittoria col punteggio finale di 223 a 219. Azzurre subito avanti di un punto dopo il primo round (56-55). Poi l’allungo: 111-106 alla fine del secondo. Piccolo recupero delle statunitensi Carli Cochran, Erika Jones e Tristan Skarvan alla fine della terza volée e punteggio che torna quasi in equilibrio (164-162). Azzurre implacabili all’ultimo giro: cinque volte dieci e un nove. Fa 59-57 per un complessivo 223-219. ARGENTO PER SERGIO PAGNI E FINALE DI PARIGI ASSICURATA – Sale sul secondo gradino del podio Sergio Pagni battuto 145-143 nella finalissima Compound maschile dal francese Pierre Julien Deloche. L’equilibrio regna sovrano nei primi due set del match, gli arcieri sbagliano poco e nulla e fissano un doppio 29-29 che testimonia quanto la finale sia meritata per entrambi. La terza volée premia Pagni per un solo punto e gli permette di passare in vantaggio (86-85). Deloche però deve ancora mostrare il meglio, il transalpino piazza le ultime sei frecce della gara sul 10. Sergio Pagni si deve così arrendere alla straordinaria serie dell’avversario nonostante un quinto set da tre centri perfetti.

IL LINK ALLE NEWS E ALLE FOTOGRAFIE http://www.fitarco-italia.org/eventi/dettaglioEvento.php?id=216

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.