World Cup di Ginnastica Ritmica a Stoccarda, Farfalle in splendida forma

World Cup di Ginnastica Ritmica a Stoccarda, Farfalle in splendida forma
World Cup Ginnastica Ritmica a Stoccarda

Le farfalle azzurre impegnate a Stoccarda nella prova di World Cup

Un esordio superlativo per la squadra azzurra, che alla sua prima uscita internazionale, alla Porsche Arena di Stoccarda nella prova di World Cup di Ginnastica Ritmica, si guadagna un’ottima medaglia d’argento con 34,266 punti, appena otto decimi sotto al punteggio delle rivali russe che ottengono l’oro con 35,049. La squadra bulgara porta via la medaglia di bronzo, con 34,216 punti.
Le ragazze di Emanuela Maccarani non si lasciano intimorire dall’esordio in terra straniera: negli ultimi anni le azzurre avevano usato la tappa della World Cup casalinga di Pesaro per rompere il ghiaccio in campo internazionale. Questa volta, grazie al sostegno del tifo italiano che le segue con devozione hanno affrontato la pedana tedesca con determinazione, portando un 3+2 (3 palle e 2 nastri) innovativo, accompagnato dalla musica “Du hast” dei Ramstein, ed un esercizio alle clavette contraddistinto da un’inizio molto particolare e coreografico.
Nella competizione individuale, il podio è completamente russo. Kudryavtseva, Mamun e Titova occupano la prima, la seconda e la terza posizione, lascianod le altre nazioni a bocca asciutta. Non vedremo Titova nelle finali per attrezzo, poichè il regolamento stabilisce che solamente due ginnaste per nazione possano parteciparvi.
In quarta posizione troviamo la bielorussa Staniouta, seguita dall’ucraina Rizatdinova, che guardano dall’alto le proprie connazionali posizionarsi nella parte bassa della classifica, al 12esimo posto la bielorussa Halkina e al 23esimo l’ucraina Mazur.
Nella giornata conclusiva di domenica la squadra italiana si guadagna altre due medaglie d’argento: Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Valeria Schiavi, Camilla Bini, Camilla Patriarca e Sofia Lodi ottengono 17,300 nell’esercizio alle clavette, mentre in quello 3 palle e 2 nastri vengono pagate 17,150 a causa delle caduta di un nastro. Il podio di palle e nastri pertanto è composto dalla squadra Russa in prima posizione, con 17,850, seguita a pari merito da Italia e Israele, entrambe a quota 17,150.
La classifica delle clavette vede al primo posto sempre la Russia, con un punteggio di 18,300,che distacca le nostra ragazze di un punto netto. L’Italia si posiziona seconda, a quota 17,300, mentre sul terzo gradino del podio sale l’Azerbaijan con 17,100 punti.
Enplein russo anche nelle finali delle ginnaste individualiste, dove Mamun e Kudryavtseva guadagnano l’oro a pari merito nelle routine al cerchio e clavette, mentre la finale alla palla va solo alla Kudryavtseva, che invece commette un errore grossolano al nastro arrivando quinta, lasciando pertanto il primo posto alla connazionale. Una competizione contraddistinta da numerosi parimerito, che ha tastato il polso al pubblico e alla struttura che ospiterà i campionati mondiali nel 2015.
Sara Sangalli

Classifica finale a squadre
1. Russia pt 35.049
2. Italia  pt 34.266
3. Bulgaria pt 34.216
4. Azerbaijan pt 33.950
5. Israele pt 33.833
6. Ucraina pt 32.999
7. Svizzera pt 32.116
8. Germania pt 31.249
9. USA pt 30.549
10. Brasile pt 28.149
11. Rep. Ceca pt 27.100

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.