World Rugby, gli incontri internazionali tra il 24 ottobre ed il 5 dicembre

Con l’intento di riconciliare gli interessi del rugby internazionale, dei club professionistici e con la tutela della salute dei giocatori, sono state individuate delle finestre temporali provvisorie dopo approfondite e produttive consultazioni tra World Rugby.

World Rugby, gli incontri internazionali tra il 24 ottobre ed il 5 dicembre

Roma – Il Comitato Esecutivo di World Rugby, la federazione internazionale, ha raccomandato oggi un calendario internazionale 2020 provvisorio, con l’espresso obiettivo di ottimizzare la ripresa dalla pandemia da COVID-19 per il miglioramento del gioco, globalmente ad ogni livello.

Con l’intento di riconciliare gli interessi del rugby internazionale, dei club professionistici e con la tutela della salute dei giocatori, sono state individuate delle finestre temporali provvisorie dopo approfondite e produttive consultazioni tra World Rugby, i principali tornei internazionali e nazionali per Club, le Federazioni e l’associazione internazionale dei giocatori.

Riconoscendo l’importanza di un equilibrio e di un compromesso condiviso tra gli stakeholders, viene raccomandata una finestra internazionale provvisoria compresa tra il 24 ottobre ed il 5 dicembre.

Nell’Emisfero Nord, questa finestra comprenderà i recuperi delle gare del Sei Nazioni maschile e femminile a fine ottobre, un fine settimana di sosta il 7 novembre e una finestra di gare internazionali comprendenti le Federazioni del Sei Nazioni e squadre nazionali invitate a competere in Europa tra il 14 novembre e il 5 dicembre.

Con il persistere dell’impatto delle restrizioni sui viaggi internazionali dettate dal COVID-19, il The Rugby Championship 2020 verrà ospitato eccezionalmente in un unico Paese, in una versione ridotta a sei settimane, tra il 7 novembre ed il 12 dicembre.

Verranno implementate misure speciali in accordo con ogni norma governativa vigente in tema di osservanza di periodi di quarantena prima dell’inizio della competizione.

La riprogammazione dei calendari delle competizioni nazionali, Europee ed internazionali consentirà ai club professionistici dell’Emisfero Nord di avere accesso ai propri atleti internazionali dell’Emisfero Sud per il completamento della stagione 2019/20 in una finestra temporale in cui sarebbero stati normalmente impegnati, tra Agosto e Settembre, con le rispettive Nazionali.

La raccomandazione del Comitato Esecutivo di modificare temporaneamente le finestre previste dalla Regola 9 sarà portata al Consiglio di World Rugby il 30 luglio. Soggetta ad approvazione, la lista completa delle partite di ottobre/novembre sarà annunciata non appena possibile dalle rispettive federazioni e dalle organizzazioni proprietarie di tornei internazionali. La Regola 9 verrà riportata alla normalità dopo il 13 dicembre.

Tutte le parti in causa restano impegnate in discussioni circa la riforma del calendario maschile e femminile che armonizzi il rugby internazionale e di Club per un miglioramento generale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.