WSB: Thunder superano gli USA 3 a 2, ma che fatica!

WSB: Thunder superano gli USA 3 a 2, ma che fatica!
WSB_Week-10_Dolce-Gabbana-Italia-Thunder-vs-USA-Knocouts_Clemente-Russo-vs-Josh-Temple

Clemente Russo vs Josh Temple (foto Bozzani)

I Dolce & Gabbana Italia Thunder portano a casa un risultato che alla vigilia sembrava poter essere più largo e facile, vincendo 3 a 2 contro gli Usa Knockouts a Maddaloni. C’è voluta la determinazione e il talento del campione di casa Clemente Russo per raddrizzare un incontro che aveva preso la piega peggiore dopo la sconfitta di Stankovic, ancora alla ricerca di se stesso.

GLI INCONTRI IN DETTAGLIO
Il primo protagonista della serata di Maddaloni, è il piccolo guerriero filippino Mark Barriga, al suo terzo match stagionale che se la vede con il cinese Lu Bin. I due sono imbattuti in questa stagione. Iniziano forte e i colpi fioccano in gran numero, il primo round scorre via in maniera molto equilibrata nelle prime battute. Alla fine la classe e la condizione di Barriga hanno la meglio, per un verdetto chiaro e condiviso.
Mark Barriga – Lu Bin 3-0: 50-45; 50-45; 50-44

Michele Crudetti ha di fronte una bella chance per poter dimostrare di poter essere una pedina importante per la squadra ma l’americano Steven Fulton è di altro parere e non lascia scampo al laziale. La mobilità dell’americano scava in breve un solco che l’italiano non riesce più a colmare.
Michele Crudetti – Steven Fulton 0-3: 47-48; 47-48; 47-48

Branimir Stankovic è alla ricerca della prima vittoria stagionale dopo due sconfitte. Il suo avversario, il giovanissimo dominicano Carlos Adames, non contribuisce alla causa e con un incontro accorto e alla distanza esce fuori e porta a casa il match. L’ultima ripresa non fa altro che confermare la prova di uno Stankovic volenteroso, ma lontano dal campione visto nella scorsa stagione. Adames subisce, ma è ormai troppo avanti e vince il match ai punti con decisione non unanime.
Branimir Stankovic – Carlos Adames 1-2: 47-48; 47-48; 49-46

Il match viene riportato in parità dal romeno Bogdan Juratoni, già bronzo mondiale e argento europeo, che in un duello vibrante contro Marlo Javier Delgado (Ecuador) suda più del previsto (con anche il brivido di una scivolata). Alla fine vale la migliore condizione del romeno.
Bogdan Juratoni – Marlo Delgado 3-0: 50-45; 50-45; 49-46

Siamo a casa di Clemente Russo, due volte campione del mondo e capitano della  Dolce & Gabbana Italia Thunder. Gli è opposto questa sera l’americano Josh Temple. Finalmente il grande campione è tornato, dopo il paio di passaggi a vuoto da cui viene nella sua storia nelle WSB. Nel secondo round l’inadeguato Temple è contato due volte su due colpi magnifici e va sull’orlo del ko. Temple ci prova con coraggio nel terzo round, Russo accetta gli scambi e il match si fa interessante. Nel quarto round Russo mostra una condizione fisica invidiabile per il grande movimento fatto, non rischia e controlla con calma, quindi scarica con potenza concedendosi anche allo spettacolo. L’ultimo round è una semplice passerella di Russo, che dopo un anno torna alla vittoria nelle WSB e cosa più importante permette alla squadra di ottenere la vittoria che conferma il primo posto nel girone.
Clemente Russo – Joshua Temple 3-0: 50-44; 50-44; 50-44

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.