Ai Giochi Olimpici giovanili di Buenos Aires la competizione di carabina ad aria compressa ha visto protagoniste le migliori tiratrici provenienti da tutto il mondo. La finale estremamente equilibrata si è conclusa con la vittoria della diciottenne Stephanie Laura Scurrah Grundsoee (248.7), che ha sorpassato l’indiana Mehuli Ghosh all’ultimo colpo relegandola in seconda posizione (248.0). Al terzo posto si è piazzata la serba Marija Malik. L’azzurra Sofia Benetti (Appiano San Michele) ha guadagnato con impegno e caparbietà l’accesso in finale qualificandosi all’ottavo posto (621.3) ed ha chiuso poi in settima posizione, dietro alla russa Anastasiia Dereviagina.

La tiratrice altoatesina ha da poco terminato il suo primo anno nel progetto sperimentale “Accademia del Tiro” fortemente voluto dalla UITS – che consente agli atleti di conciliare impegno scolastico e sportivo – e si appresta ad iniziare il secondo. Proprio nell’ultimo anno Sofia, anche grazie all’opportunità dell’Accademia, è cresciuta ed ha collezionato moltissime medaglie, fino ad arrivare a questa importante esperienza. Domani sarà la volta di Giulia Campostrini (Verona) nella pistola 10 metri juniores femminile.

Guarda la classifica di carabina 10 metri juniores donne

CARABINA 10 METRI JUNIORES DONNE
1. GRUNDSOEE Stephanie Laura Scurrah (DEN) 248.7; 2.GHOSH Mehuli (IND) 248.0; 3. MALIK Marija (SRB); 7. BENETTI Sofia (ITA) 621.3

Avatar
Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.