Zublasing dalla Casa Bianca al titolo mondiale

Petra Zublasing (a destra) con Campriani nella foto di gruppo della Nazionale Tiro a segno all’incontro con Obama

Procedono i Mondiali di Tiro a Granada. Impegnati nella stessa giornata di martedì gli specialisti della carabina 10 metri donne e della Fossa Olimpica del Tiro a volo.
CARABINA 10 METRI – Petra Zublasing (Carabinieri) è la prima atleta italiana nella storia del Tiro a Segno che ha conquistato il titolo mondiale nella carabina 10 metri donne. La tiratrice azzurra ha regalato all’Italia la prima carta olimpica per i Giochi di Rio del 2016. In finale ha sfoderato grinta, caparbietà ed una grandissima determinazione che l’hanno portata dritta in cima al podio. Dopo un inizio difficile, la Zublasing è riuscita un colpo alla volta ad eliminare tutte le avversarie, trovandosi nelle ultime serie a dover competere contro la cinese Yi Siling, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Londra 2012, ed alla tedesca Sonija Pfeilschifter.
Petra è riuscita a mantenere altissima la concentrazione ed ha lottato  per aggiudicarsi il titolo mondiale, chiudendo con soli 0.3 punti di vantaggio rispetto alla Yi, che ha dovuto accontentarsi del secondo posto.
Entusiasta il Direttore Sportivo Valentina Turisini che ha così commentato la performance della Zublasing:”è stata straordinaria, Petra ha letteralmente strappato il titolo, sono felicissima per questo risultato. Siamo il primo sport che ha la possibilità di conquistare le carte olimpiche, questo è il primo pass per l’Italia per cui non possiamo che esserne onorati”.
Petra Zublasing, laureata in ingegneria all’Università del West Virginia, ha avuto lo scorso anno il privilegio di essere ricevuta dal Presidente degli Stati Uniti Barack Obama che l’ha premiata per meriti sportivi (aveva vinto il Campionato Universitario NCAA). E’ attualmente prima in classifica nel ranking mondiale nella carabina sportiva 3 posizioni donne, specialità nella quale trionfò anche alla finale della Coppa del Mondo ISSF lo scorso anno, e nella quale nel 2014 ha già collezionato ben due ori ed un argento nel circuito di Coppa del Mondo ISSF.
Sarà ancora in gara ai Campionati Mondiali di Granada venerdì 12 settembre proprio nella specialità di carabina sportiva 3 posizioni donne.
Soddisfazione anche per Dario Di Martino (Forestale) che ha vinto la medaglia d’argento nella specialità di pistola libera juniores uomini.
FOSSA OLIMPICA – Dopo quattro serie previste dal programma, l’inglese Edward Ling e l’indiano Manavjit Singh Sandhu conducono la gara con 100 su 100. Nessun errore per i due, seguiti a strettissimo giro dagli azzurri Giovanni Pellielo (Fiamme Azzurre) di Vercelli e Massimo Fabbrizi (Carabinieri) di Monteprandone (AP). Quest’ultimo stamattina è stato perfetto, siglando un esemplare 50/50, esattamente come fatto da Valerio Grazini (Forsestle) di Viterbo, salito fino a quota 97/100. Per il quattro volte Campione del Mondo e tre volte medagliato olimpico, l’unico errore di questi due giorni è arrivato in occasione del 23° lancio della seconda serie odierna. Nulla di compromesso, in ogni caso, per le speranze di rientrare tra i migliori sei che oggi si affronteranno per accedere ai medal matches con in palio il titolo iridato e le prime tre carte olimpiche per Rio 2016.
La semifinale è prevista per le 16.00 e verrà trasmessa in diretta da Rai Sport 2 a partire dalle ore 15.50.
Buona anche la prestazione degli Junior. Il migliore dei nostri è stato Andrea Boeri. Il tiratore di Casarza Ligure, grazie al 49, guida la classifica provvisoria a quota 97 insieme allo spagnolo Alvaro Gormaz ed al russo Viktor Veretin. Per quanto riguarda i due compagni di squadra, Alberto Belluzzo di Pravisdomini (PN) ha raggiunto quota 94 e Luca Miotto (Fiamme Oro) di Ciliverghe (BS) lo segue a 93. Domani anche per loro gli ultimi 25 piattelli di qualificazione e, per la prima volta in un mondiale, la semifinale ed i medal matches, previsti a partire dalle ore 17.15.
RISULTATI
SENIOR: Giovanni Pellielo (ITA) 99/100; Massimo Fabbrizi (ITA) 99; Valerio Grazini (ITA) 97.
JUNIOR: Andrea Boeri (ITA) 97/100; Alberto Belluzzo (ITA) 94; Luca Miotto (ITA) 93.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.